Torino – Il 18 ottobre uscirà nelle sale cinematografiche Il comandante e la cicogna, il nuovo film di Silvio Soldini prodotto da Lionello Cerri – Lumière & Co. e distribuito da Warner Bros Pictures. Ambientato nella città di Torino, la commedia vede la partecipazione di un Fiat Doblò Cargo, il veicolo commerciale di Fiat Professional.
L’importante operazione di product placement vuole mettere in risalto le qualità di Doblò Cargo, la risposta ideale per i professionisti che fanno dei propri veicoli uno strumento di lavoro quotidiano. Proprio come l’idraulico Leo, interpretato da Valerio Mastandrea, che ogni giorno affronta l’impresa di crescere due figli adolescenti, Elia e Maddalena, dividendosi tra il lavoro con l’aiutante cinese Fiorenzo e le incombenze di casa, dove la moglie Teresa (Claudia Gerini) stravagante e affettuosa, compare e scompare. La vita di Leo s’intreccerà con quella di Diana, interpretata da Alba Rohrwacher, un’artista sognatrice e squattrinata che, in attesa della grande occasione della sua vita, fatica a pagare l’affitto.
Di recente il Doblò Cargo ha introdotto due novità, le versioni “XL” e “Work Up”, che arricchiscono la gamma più ampia del segmento con oltre 500 soluzioni disponibili combinando scocche, porte e motorizzazioni. Doblò Cargo XL offre misure analoghe a quelle della versione Cargo Maxi, consentendo un più agevole accesso al vano di carico grazie ai 1455 mm di altezza della porta posteriore e dei 1550 mm di altezza del vano di carico. Doblò Work Up è invece il primo light truck del segmento fabbricato interamente dal costruttore.
Due novità che confermano le qualità di Doblò Cargo, il primo e unico veicolo della sua categoria che abbandona definitivamente il concetto di “car derived”. Infatti, fin dalla fase di progettazione è stato ideato per essere un veicolo commerciale a tutti gli effetti, non una semplice “furgonetta” ma un vero proprio LCV con possibilità di adattarsi a tutte le missioni di lavoro. Comprese quelle vissute ogni giorno dall’idraulico Leo.