Torino – La Fiat Panda ha sempre stupito e come recita il claim pubblicitario che accompagna lo spot del modello la nuova Panda è “esageratamente Panda”.
Se nei primi spot la city-car grazie alle tecnologie digitali si “trasformava” prima in un agile scooter e poi in un capiente piccolo aereo cargo, oggi per mostrare le prestazioni off-road della nuova Panda 4×4, Fiat ha scelto di ricorrere alle tecniche scenografiche del cinema unite a quelle dell’elaborazione automotive. Nasce così Panda Monster Truck, un vero prototipo realizzato da Fiat in collaborazione con Mercurio Cinematografica, lo scenografo Andrea Faini e L’Officina di Fabio Gementi.
La versione Monster Truck unisce una Panda 4×4 al pianale di una Jeep CJ7 4200 ed è dotata di ruote da trattore stradale con gomme “High Speed” del diametro di 150 centimetri e larghe 50 cm montate tramite delle flange in ferro pieno tornite appositamente. Il risultato finale è una Panda “big foot” alta 390 centimetri, lunga 380 cm e larga 250 cm.
Per realizzare il prototipo sono state impiegate poco più di due settimane di lavoro ponendo la massima cura nel collegare tra le due vetture il sistema di sterzo e la frizione, l’acceleratore e i freni. Perfettamente funzionante, la Fiat Panda Monster Truck sarà protagonista del prossimo spot on air all’inizio del 2013.
Realizzato dall’agenzia Leo Burnett, lo spot pubblicitario racconta la storia di quattro amici che partono per un fine settimana in montagna. La Panda 4×4, trasformandosi in Monster Truck, sale agilmente fino al rifugio, stupendo tutti per le sue capacità. E quando il guidatore, credendo di essere su una normale Panda 4×4, scende dall’auto, cade verso il basso per poi atterrare sulla soffice neve tra le risate degli amici.
 
GUARDA IL VIDEO DELLA PANDA MONSTER TRUCK

NO COMMENTS

Leave a Reply