Torino – Parte oggi l’operazione Fiat Group “Follow Me” riservata agli studenti universitari. Valida fino al15 maggio, l’iniziativa premia i giovani che vorranno vestire i panni del promoter presentando alla rete di vendita ufficiale nuovi clienti desiderosi di un’auto Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Jeep o Abarth.
Su ogni vendita effettuata grazie alla segnalazione degli studenti, Fiat Group riconoscerà ai promoter un premio nella forma di bonus “Ti compro quello che vuoi” del valore massimo di 100 euro che potrà essere riscosso contattando un numero di telefono dedicato. Considerato che “in cambio” il promoter assicura la vendita di un’auto… 100 euro sembrano pochini.
Cumulando tutte le “segnalazioni” andate a buon fine, il giovane (improvvisato) promoter potrà scegliere se ricevere più premi o uno solo di maggiore consistenza del valore complessivo di tutti i crediti guadagnati. In più, ogni 5 vetture vendute, lo studente riceverà come ulteriore premio un iPad Mini wi-fi da 16 GB del valore di 329 euro.
Per partecipare, gli studenti dovranno registrarsi sul sito www.followme.fiatgroup.com fornendo sia i propri dati personali sia copia del certificato di iscrizione all’università per l’anno accademico in corso. In questo modo il sistema assegnerà ad ogni studente-promoter un codice identificativo univoco che dovrà essere comunicato dal potenziale cliente al call center dedicato all’iniziativa “Follow Me” (numero verde 800.90.60.69, da lunedì a venerdì dalle 8 alle 20, solo per Jeep l’orario di chiusura è però fissato alle 17.30).
Lo studente-promoter, accedendo alla pagina personale sul sito, potrà conoscere lo stato del contatto tra il potenziale cliente e il call center Fiat, oltre ad aggiornare la propria scheda web inserendo alcuni dati sul processo di vendita: nome del cliente, chiusura della trattativa, pagamento e consegna del veicolo. Una volta che l’intera procedura sarà completata e verificata, Fiat Group comunicherà allo studente-promoter la disponibilità del premio che dovrà essere richiesto entro 60 giorni.