Stoccarda – Si tratta di uno dei principali capitoli della storia dell’automobilismo sportivo: le Frecce d’Argento Mercedes-Benz e i loro piloti. Proprio a questo mito, cui si deve molto del fascino della Stella, è dedicata la serie tv in dieci puntate “Magische Momente. Die Stunde der Silberpfeile” (Magical Moments. Il ritorno delle Frecce d’Argento).
Il noto produttore televisivo Cassian von Salomon, caporedattore ed amministratore delegato di “Spiegel TV” fino al 2011, e il suo team guidano gli spettatori in un viaggio mozzafiato della durata di 500 minuti attraverso la storia dell’automobilismo.
Con la regia di Saskia Weisheit e la collaborazione dell’autore Florian Dennert, la casa di produzioneCas-Film ha portato avanti un progetto che riunisce per la prima volta filmati storici recuperati dagli archivi di Mercedes-Benz Classic, scene riprodotte con la massima cura e fedeltà (i cosiddetti re-enactment) e reportage dell’epoca.
“Magical Moments. Il ritorno delle Frecce d’Argento” sarà disponibile in cofanetto dvd o Blu-ray a partire da dicembre 2013.
Il progetto “Magical Moments. Il ritorno delle Frecce d’Argento” viene considerato un evento di respiro internazionale nel panorama televisivo non solo perché mette in scena le celeberrime Frecce d’Argento ed i loro predecessori, ma anche e soprattutto perché è stato prodotto in diversi Paesi europei e negli Stati Uniti e perché contiene filmati storici girati sui circuiti di tutto il mondo. Fondamentale è stato il contributo dei collezionisti, dei testimoni dell’epoca e degli esperti.
Tra gli intervistati collezionisti di indiscussa fama come Dieter Dressel, George Wingard, Franz Maag ed Evert Louwman, il proprietario del Louwman Museum all’Aia che è anche il museo nazionale dell’automobile dei Paesi Bassi.

I 10 EPISODI
1 – Nasce una Stella: gli albori del Motorsport, vittorie ai Gran Premi del 1908 e del 1914, record della Benz 200 PS
2 – L’inizio di un’era: Rudolf Caracciola e i modelli Kompressor degli anni ‘20
3 – Nascita di una leggenda: la prima Freccia d’Argento, la W 25, 1934/1935
4 – La più forte della sua epoca: Rudolf Uhlenhaut e la nascita della W 125, 1937
5 – A caccia di record: l’inarrestabile successo delle Frecce d’Argento, dal 1936 al 1939
6 – Il gentiluomo su una Freccia d’Argento: Richard Seaman e la W 154, 1938/1939
7 – Rivali al volante: Rudolf Caracciola contro Hermann Lang, la W 165 a Tripoli, 1939
8 – Ritorno in pista: ritorno al Motorsport con la 300 SL (W 194), 1952
9 – Il campione d’oltreoceano: Juan Manuel Fangio ed il nuovo inizio nella Formula 1 con la W 196, 1954/1955
10 – L’addio del vincitore. La sportiva da competizione 300 SLR, la Coupé Uhlenhaut, l’addio alle corse

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.