La Ford Mustang dopo 50 anni sulla cima dell’Empire State Building

La Ford Mustang dopo 50 anni sulla cima dell’Empire State Building

Colonia – Il prossimo 16 aprile la nuova Ford Mustang raggiungerà la cima dell’Empire State Building a New York, all’86° piano. L’evento rievocherà una delle storiche presentazioni della prima Mustang, che nel 1965 fu esposta proprio sulla terrazza dell’Empire State Building.
<<New York è una delle città più straordinarie al mondo, ed è il luogo dove 50 anni fa è iniziata la storia della Mustang– ha dichiarato Mark Fields, chief operating officer di Ford Motor Company -.Tornare sulla cima di un palazzo che da 83 anni caratterizza lo skyline di Manhattan è davvero emozionante. Ci permette di guardare al futuro di un’auto che rappresenta la vera anima di Ford>>.
Portare un’auto all’86esimo piano di un grattacielo nel centro della trafficata Manhattan non è un compito semplice. Nessuna gru è in grado di raggiungere altezze così elevate e le antenne che sovrastano l’osservatorio dell’ultimo piano rendono impossibile il trasporto in elicottero. La soluzione? Gli ascensori interni.
Quando l’Empire State Building aprì al pubblico nel 1931 era l’edificio più alto al mondo, un titolo che ha mantenuto per quasi 40 anni. Nel 1931, nessuno avrebbe mai immaginato che gli ascensori avrebbero trasportato un’automobile. Eppure, nel 1965, il prototipo della prima Mustang fu diviso in 3 sezioni e trasportato all’ultimo piano, dove venne ricomposto ed esposto al pubblico.
<<Misurare due volte, tagliare una volta: è questa la regola da seguire quando un lavoro richiede precisione. Trasportare una Mustang in ascensore è sicuramente uno di questi– ha dichiarato Dave Pericak, ingegnere capo del progetto Mustang -. Ripercorrendo i passi del team Ford del 1965, la nostra squadra ha misurato ogni centimetro dell’Empire State Building e dei nuovi ascensori prima di preparare l’auto per questo incredibile evento>>.
La nuova Mustang è quasi 18 centimetri più lunga e 10 centimetri più larga del prototipo della prima serie. Per trasportare la nuova Mustang in ascensore gli ingegneri utilizzeranno dei modelli virtuali dell’auto e degli ascensori, scomponendo l’auto in una serie di segmenti che potranno essere perfettamente riassemblati una volta raggiunta la cima.
Il trasferimento avverrà di notte, e i tecnici avranno a disposizione solo 6 ore per rimontare la Mustang sul tetto dell’iconico grattacielo, dove potrà essere ammirata il 16 e il 17 aprile.
Oltre all’evento di New York si svolgerà negli Usa un doppio appuntamento per celebrare i 50 anni della Mustang, in collaborazione con i Mustang Club di tutto il mondo, coordinati dal Mustang Club of America, presso i circuiti di Charlotte (Concord, North Carolina) e Las Vegas (Nevada).
<<Anche se la Mustang sarà venduta in tutto mondo solo a partire dalla nuova generazione, la passione che ha saputo innescare negli anni ha un’anima davvero internazionale– ha dichiarato Ronald D. Bramlett, responsabile per il Mustang Club of America delle celebrazioni per il 50esimo anniversario della Mustang -. Gli appassionati Mustang di tutto il mondo si incontreranno per condividere assieme storie e passione. Alcuni di loro hanno anche spedito la propria Mustang negli Usa per partecipare all’evento a bordo della propria auto e celebrare questo anniversario in un modo veramente memorabile>>.
La prima Mustang fu svelata al mondo il 16 aprile 1964, con una campagna pubblicitaria in tv. Il giorno successivo fu presentata all’Esposizione Mondiale di New York, dove vennero ufficialmente aperti gli ordini che raggiunsero quota 22.000 in sole 24 ore. Le vendite arrivarono a 418.000 nel primo anno e superarono il milione in meno di 2 anni. In 50 anni, Ford ha venduto complessivamente 9 milioni di Mustang.
Tutti i dettagli delle celebrazioni, foto e racconti sono disponibili sul sito www.mustang50thbirthdaycelebration.com/e sul sito del Mustang Club of America, www.mustang.org/.

NO COMMENTS

Leave a Reply