Milano – Compie il primo passo “Sicuri Insieme – Goodyear per l’educazione stradale”, un progetto educativo finalizzato alla costruzione di una cultura responsabilizzante in tema di sicurezza stradale, a partire dalla convinzione che i comportamenti corretti sono il risultato di un’attitudine, una pratica mentale da condividere e sviluppare insieme.
Anima del progetto è Goodhero, un cartone animato che ha come protagonista una supereroina che opera, traendo forza da una rete di alleanze, per portare a termine la sua missione: prevenire possibili situazioni di rischio lungo le strade, promuovendo al tempo stesso la cultura della sicurezza stradale. Claudia Gerini è la voce di Goodhero ed è anche madrina dell’intero progetto.
La serie è costituita da 10 puntate che saranno trasmesse da Deejay Tv, a partire da lunedì 2 maggio 2011, tutti i giorni alle ore 14:00, alle 16:00 e alle 19:00.
La validità e la natura sociale dell’intero progetto, promosso da Goodyear, trovano riconoscimento nel patrocinio del ministero dell’Interno e del ministero della Gioventù e nel coinvolgimento attivo di partner autorevoli che hanno voluto dare il proprio apporto quali la Polizia di Stato, Cittadinanzattiva e il Centro Turistico Studentesco e Giovanile.
In un panorama affollato di messaggi e contenuti allarmistici, Goodyear sceglie di parlare di sicurezza stradale attraverso un approccio creativo volto a creare le basi di una nuova cultura e un linguaggio giovane, leggero, ma allo stesso tempo autorevole. Goodhero, infatti, è un’eroina risolutiva e simpatica, portavoce di messaggi responsabilizzanti, che porta a buon fine le sue missioni grazie all’aiuto di preziosi “alleati terreni”, suoi partner nelle varie puntate: un uomo della Polizia di Stato, un volontario di Cittadinanzattiva o uno dei viaggiatori del CTS.
Le 10 puntate sviluppano ciascuna un importante tema della sicurezza stradale: dalla distrazione all’eccesso di velocità, alla manutenzione del veicolo. L’eroina ha al suo fianco un fido assistente: Goody, il robottino in grado di trasmettere informazioni e statistiche relative al rischio presentato in ogni puntata, con la precisione matematica di un cervello elettronico, ma che contemporaneamente si rende simpatico con il suo fare bonario e talvolta “difettoso”.
Congiuntamente al cartoon, Goodyear sostiene un progetto scuole rivolto agli studenti delle classi quarte e quinte di un campione rappresentativo di centinaio di  scuole di secondo grado di tre regioni, Lombardia, Lazio e Puglia. L’obiettivo è educare i giovani alla sicurezza stradale, coinvolgendoli e parlando loro attraverso codici e format innovativi che li rendano effettivamente attivi attraverso dibattiti, interviste doppie, quiz, approfondimenti e testimonianze dirette in classe da parte degli stessi alleati presenti nel cartoon (Polizia di Stato, Cittadinanzattiva, Centro Turistico Studentesco e Giovanile).
Per l’approfondimento dei contenuti presentati è stato creato un sito dedicato www.goodhero.it, all’interno del quale il progetto potrà raccontarsi nella sua globalità, a partire dal making of dell’opera, dai video di backstage del doppiaggio di Goodhero nonché dalle 10 puntate del cartoon. Il progetto, rivolgendosi in primis ai giovani, non poteva non avere una declinazione multimediale: una divertente ma educativa applicazione iPhone-iPad metterà alla prova le conoscenze in fatto di sicurezza del pubblico cui Goodyear si rivolge. (ore 14:20)