Detroit – Il cravattino di Chevrolet, famoso in tutto il mondo, festeggia il 100mo anniversario con 25 lanci di prodotto che consentono al marchio di trovare nuove strade nel mondo, sebbene la sua nascita resti ancora ammantata di mistero.
Nel 1913 William C. Durant, uno dei co-fondatori di Chevrolet, presentò il caratteristico cravattino sulla Chevrolet H-2 Royal Mail e sulla H-4 Baby Grand del 1914, posizionato al centro del frontale di entrambi i modelli.
Il cravattino ha adornato 215 milioni di Chevrolet nell’ultimo secolo, di cui 60 milioni sono ancora sulle strade di tutto il mondo. In media si vende un veicolo Chevrolet (automobile, crossover o truck) ogni 6,39 secondi in uno dei 140 paesi dove la casa americana è presente, e il marchio ha appena battuto tutti i record di vendite, con 2,5 milioni di unità vendute nei primi sei mesi dell’anno. Il centenario del cravattino è segnato da alcune importanti novità, come la berlina compatta Cruze Clean turbo diesel negli Stati Uniti e il suv compatto Trax commercializzato in 40 mercati internazionali.
<<Il cravattino Chevrolet è conosciuto in tutto il mondo ed è diventato sinonimo dell’ingegno americano – ha dichiarato Tim Mahoney, direttore marketing ChevroletChe si trasportino migliaia di libbre su terreni rocciosi con un pickup Silverado o si vada al lavoro su una Spark EV, il cravattino Chevrolet vi accompagnerà sempre>>.
Il cravattino esiste ormai da 100 anni, ma la sua origine resta incerta. Tante sono le leggende in circolazione, dal fatto che Durant avesse tratto ispirazione dal disegno della carta da parati di un hotel di Parigi alla pubblicità che vide su un giornale mentre si trovava in vacanza a Hot Springs in Virginia.
Anche le spiegazioni della vedova e della figlia di Durant divergono.
Secondo quanto scritto da Margery Durant nel suo libro del 1929 “Mio padre, Durant amava disegnare marchi su foglietti di carta mentre si cenava. Mi sembra di ricordare che una sera tra la zuppa e il pollo fritto avesse disegnato il marchio oggi utilizzato sulle vetture Chevrolet".
Ma in un’intervista del 1968 Catherine, vedova di Durant, disse che la nascita del cravattino risaliva a una vacanza trascorsa a Hot Springs nel 1912. Mentre stava leggendo un quotidiano nella loro camera d’albergo, Durant vide un disegno ed esclamò, “Questo sarebbe un ottimo marchio per Chevrolet”. Purtroppo la signora Durant non ha mai spiegato di che disegno si trattasse o come venisse usato.
Ma queste parole spinsero Ken Kaufmann, storico e direttore di The Chevrolet Review, ad approfondire la storia. Sull’edizione del 12 novembre 1911 del quotidiano The Constitution di Atlanta, comparve una pubblicità della Southern Compressed Coal Company delle “Coalettes,” un prodotto per accendere il fuoco. Il logo delle Coalettes, pubblicato nell’annuncio, aveva la forma di un cravattino inclinato, molto simile a quella che sarebbe presto diventata l’icona di Chevrolet.
Forse Durant e la moglie videro lo stesso annuncio, o uno simile, l’anno seguente un po’ più a nord? La data del quotidiano trovato da Kaufmann era di soli nove giorni successiva alla fondazione della Chevrolet Motor Co, e il cravattino utilizzato da Chevrolet comparve per la prima volta sull’edizione del 2 ottobre 1913 del Washington Post, sovrastata dalle parole “Cercate questo simbolo”.