Milano – Il 2014 sarà il 35esimo anno consecutivo del Peugeot Competition, trofeo promozionale rally riservato ai clienti sportivi del Leone. Un vero e proprio record di longevità nel panorama motoristico, non solo italiano.
Peugeot Italia celebra il traguardo sia con un video che racconta i tanti anni di successi dei piloti del Leone, sia con una struttura del Trofeo totalmente rinnovata. Nell’edizione 2014, infatti, la vettura di punta sarà la nuova 208 R2B, ma torneranno in scena anche tutti gli altri modelli omologati a partire dal 1991, ad iniziare dalla 106 in tutte le sue versioni.
Il Peugeot Competition 2014 si svilupperà in due fasi coincidenti con i due semestri dell'anno. Fino ad inizio luglio saranno interessati tutti i rally e tutti i modelli, con la massima libertà di scelta per gli iscritti. Nella seconda parte dell’anno, tre sole gare secche, riservate alle sole 208 R2, che stabiliranno il vincitore assoluto del Peugeot Competition 2014.
Rivoluzionata anche la formula che coinvolgerà le gare di zona, iscrizione low cost e premi tangibili: il vincitore assoluto finale disputerà il MonzaRallyShow da “ufficiale” del Leone affiancando la vettura di Paolo Andreucci. Per i vincitori della prima fase saranno previsti una 208 GTi in comodato d’uso per un anno, la partecipazione a test con la nuova 208 T16 e con la 208 R2, buoni per l’acquisto di materiali.
Al Peugeot Competition 2014 saranno ammesse tutte le Peugeot omologate FIA e CSAI a partire dal 1° gennaio 1991 (con la sola esclusione delle WRC), cioè indicativamente: 106 A5, 106 A6, 106 N1, 106 N2; 207 S2000, 207 R3T; 206 N3, 206 A6, 206 A7; 306 N3, 306 A7; tutte le Racing Start.
L’attribuzione dei punteggi per la prima fase avverrà sulla base di 3 risultati utili e con singoli punteggi legati al piazzamento assoluto di classe (15, 12, 10 ecc.) e al numero di partenti della propria classe (aggiunta di tanti punti quanti sono i piloti arrivati alle spalle rispetto al numero di partenti).
Il regolamento del Peugeot Competition 2014 sarà distribuito a fine gennaio, in concomitanza con l’apertura delle iscrizioni.