Torino – Per il Centenario Alfa Romeo, il Mirafiori Motor Village si trasforma in un palcoscenico ideale anche per le auto d’epoca. Infatti, dal 14 dicembre 2010 al 9 gennaio 2011, saranno ospitate quattro mitiche vetture provenienti direttamente dal Museo Alfa Romeo di Arese: una Alfa Romeo 8C 2300 Spider Corsa (1932), una Gran Premio Tipo C (1936), una 1900 C52 Disco Volante spider (1952) e una Giulia Sprint Speciale (1963).
Si tratta di un appuntamento organizzato per chiudere il ciclo di festeggiamenti del Centenario Alfa Romeo (1910-2010), un’iniziativa di assoluto prestigio e interesse per i moltissimi appassionati del marchio che potranno ammirare questi modelli affascinanti all’interno degli spazi espositivi di Mirafiori Motor Village di Torino, in piazza Cattaneo 9, in una location nata per dare la migliore visibilità al mondo delle auto, tanto da poter essere considerata la “Casa delle Automobili” di Fiat Group Automobiles.
In un dialogo continuo e sinergico tra passato, presente e futuro basato sui temi distintivi che da sempre caratterizzano la storia del brand – come prestazioni, eleganza e comfort – nell’area di Mirafiori Motor Village dedicata ad Alfa Romeo, le auto d’epoca sono affiancate dai due modelli di punta della gamma attuale: Alfa MiTo, la vettura compatta dal profilo sportivo destinata a un pubblico giovane e dinamico, e la nuova Alfa Romeo Giulietta, “Auto Europa 2011”, la versione contemporanea della vettura che, negli anni Cinquanta, ha fatto sognare generazioni di automobilisti rendendo per la prima volta accessibile il sogno di possedere un’Alfa Romeo e unendo fruibilità e comfort di alto livello all’eccellenza tecnica. E accanto ai modelli di ieri e di oggi, le innovative tech platform (mega installazioni di 12 schermi da 46 pollici l’uno sospese alla struttura del soffitto) raccontano la storia del marchio in un sapiente mix di contributi video storici ed emozionali.
Numerose le curiosità legate ai modelli storici in esposizione al Mirafiori Motor Village. Con il motore 8 cilindri 2300 nel 1931 Tazio Nuvolari vinse la Targa Florio sotto una pioggia battente. E sempre nel ‘31 Alfa Romeo trionfò al Gran Premio d’Italia di Monza: al primo e al secondo posto si piazzarono due Alfa Romeo “Monza” equipaggiate proprio con un motore 8c 2300 con gli equipaggi Nuvolari-Campari e Borzacchini-Minoia per la soddisfazione dell’allora direttore della squadra corse ufficiale Alfa Romeo: Enzo Ferrari. L’Alfa Romeo Gran Premio Tipo C del 1936 è, invece, il modello con il quale Tazio Nuvolari vinse la Coppa Vanderbilt sul Roosevelt Field di Long Island a New York. La 1900 C52 Disco Volante è un’auto da corsa rimasta allo stadio di prototipo sperimentale, dopo avere compiuto qualche giro a Monza: questa spider ha uno stile distintivo e particolare, che unisce funzionalità aerodinamica a un design singolare. La Giulia Sprint Speciale fu presentata al Salone di Ginevra del 1963 e utilizzata in numerose gare sportive come antagonista delle celebri Porsche 956.
Mirafiori Motor Village regala quindi un emozionante tuffo nella storia di Alfa Romeo, un’esperienza tutta da vivere nei consueti orari di apertura della struttura: dal lunedì al sabato (09:00-19:30 orario continuato) e la domenica (09:30-13/15-19:30).
Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.mirafiorimotorvillage.it. (ore 09:20)