Padova – Mercedes-Benz festeggia i 60 della SL sotto i riflettori di Auto e Moto d’Epoca, appuntamento immancabile per gli appassionati di auto d’epoca che da tutta Europa si danno appuntamento alla Fiera di Padova per ammirare vere e proprie leggende a due e quattro ruote.
In tutto il mondo esistono circa 900 milioni di auto e migliaia di modelli. Alcune di queste sono diventate vere icone, e si contano sulle dita di una mano. La Merceds SL è una di loro. Un mito, tra passato e presente, che Mercedes-Benz racconta attraverso l’esposizione di pietre miliari che hanno segnato oltre mezzo secolo di storia dell’automobile. Dalla leggendaria 300 SL, esposta per l’occasione in versione “Ali di Gabbiano” e “Roadster”, alla W 113 “Pagoda”, icona degli anni ‘60. Ma senza dubbio il pezzo più prezioso della “temporary collection” di Padova è la 300 SL (W 194/11) con carrozzeria realizzata in lamiera di magnesio e soprannominata “Hobel” (pialla), per la forma piatta del frontale che le assicurava non solo un nuovo volto ma anche un migliore flusso dell’aria del vano motore.
Ad emozionare gli ospiti Fiera di Padova anche la R 107, la Serie più longeva della storia di SL, e la R 129 che ha introdotto innumerevoli innovazioni in termini di sicurezza: dal roll-bar ad azionamento automatico ai sedili integrali.
Un’ideale staffetta lungo sessant’anni di storia che si completa con il passaggio di testimone alla nuova generazione SL 63 AMG firmata dal marchio high performance della Stella. Completamente rinnovata, l’ultima generazione di Mercedes-Benz SL dà seguito a una tradizione iniziata ben sessant’anni fa. Da allora la sigla «SL» sta ad indicare la simbiosi tra sportività, stile e comfort oltre a rivoluzionarie innovazioni.