Verso la metà degli anni ’30, un giovanissimo Kiichiro Toyoda intuiva il potenziale dei veicoli prodotti in serie destinati al grande pubblico. Con determinazione riuscì a convincere la dirigenza dell’industria tessile Toyoda Automatic Loom Works a fondare un nuovo reparto automobilistico. Le forti convinzioni di Kiichiro consentirono a questo piccolo reparto di crescere velocemente, fino al distaccamento dalla casa madre Toyoda Enterprise e alla nascita nel 1937 della Toyota Motor Company. Oggi, a distanza di 75 anni, Toyota è presente in oltre 170 paesi nel mondo, con una produzione che ha visto oltre 200 milioni di veicoli uscire dalle sue linee di assemblaggio.
Toyota Corolla, con 11 generazioni del modello e oltre 39 milioni di unità vendute, conserva saldamente il titolo di auto più venduta nella storia del settore automobilistico. In occasione della costruzione dell’unità numero 200.000.000, il presidente di Toyota Motor Corporation Akio Toyoda ha così commentato: <<Crediamo fermamente nella nostra capacità di poter offrire prodotti sempre migliori, e di poter soddisfare i clienti con la migliore qualità sul mercato. È questo l’obiettivo comune dei nostri 300.000 dipendenti sparsi nel mondo>>.
Con l’avvicinarsi del 3 novembre, giorno ufficiale del 75mo compleanno di Toyota, il brand ha deciso di organizzare in Europa una serie di iniziative per rendere omaggio alla dedizione e alla passione di tutti i membri della famiglia Toyota. Le iniziative sono anche organizzate per dimostrare la gratitudine del brand nei confronti dei suoi clienti, dei fan e degli appassionati.
A Parigi, Toyota ha recentemente presentato una mostra presso il suo showroom in una delle strade più famose del mondo, l’Avenue des Champs-Élysées. L’esposizione creata all’interno del Rendez-Vous Toyota offre la possibilità di ammirare alcuni dei modelli più famosi. I visitatori potranno osservare da vicino una serie di classici intramontabili, tra cui: 1958 Toyota Land Cruiser FJ25, 1964 Toyota Corona, 1965 Toyota Sports 800, 1967 Toyota 2000GT, 1968 Toyota Corolla Sprinter e 1970 Toyota Celica Coupé 1600 GT.
Grazie alla gentile concessione di un collezionista privato, la mostra include inoltre una straordinaria collezione di modelli in scala 1:43, che spazia dal primo veicolo passeggeri, la berlina Toyota Model AA, a icone del settore motorsport quali la vincitrice del campionato F3 del 1983 guidata da Ayrton Senna. La mostra “Toyota 75” sarà aperta a tutti i visitatori fino a dicembre.
Per chi avesse difficoltà di spostamento, il digitale arriva in aiuto. Dall’8 ottobre si può “esplorare” il passato Toyota su Twitter per 75 giorni, uno per ogni anno di storia.