Cadillac ATS-V, Mazda CX-3, Audi Prologue

Cadillac ATS-V, Mazda CX-3, Audi Prologue

Los Angeles – Cadillac presenta al LA Motor Show la ATS-V 2016, auto che va a espandere la gamma ATS, introducendo la prossima generazione delle V-Series, le versioni sportive del marchio.
Disponibile sia berlina sia coupé, la prima ATS-V si distingue per il twin-turbo al vertice del segmento e per la completezza del design e delle dotazioni. La produzione partirà nella primavera del 2015. Dalla sua nascita nel 2004, la V-Series di Cadillac ha portato potenza e prestazioni nella gamma di vetture premium del marchio. Sfruttando i punti di forza della pluripremiata gamma ATS, la V-Series spicca per le impressionanti caratteristiche sportive rispetto a quella che è già una delle vetture più leggere e agili nel segmento delle medie premium. Il risultato è una vettura dalle prestazioni premium, un’auto che esce dalla fabbrica con tutto quello che serve per affrontare i circuiti e allo stesso tempo per essere una sofisticata vettura premium con la quale circolare su strada.
<<La V-Series di Cadillac è il miglior esempio della crescita dei contenuti nei prodotti Cadillac, ed è l’espressione più pura della passione che rappresenta il cuore di questo marchio>>, ha dichiarato Johan de Nysschen, presidente di Cadillac.
La ATS-V arriverà sul mercato statunitense la prossima primavera con il primo motore biturbo di sempre su una V-Series. Con una stima di 455 cavalli e 603 Nm di coppia, il motore è il sei cilindri più potente del segmento e consente di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e di raggiungere una velocità massima di oltre 299 km/h. E’ abbinato a un cambio automatico a otto rapporti, dotato di launch control e Performance Algorithm Shift. Al motore twin turbo si abbinano un telaio profondamente rielaborato, sospensioni e gruppo motore trasmissione sviluppati per rendere la ATS-V una delle vetture premium ad alte prestazioni più agili, reattive e sicure sul mercato.

Mazda ha svelato la nuova CX-3. Il nuovo piccolo suv è il quinto modello nella gamma Mazda di vetture di nuova generazione ad avvalersi in pieno di tutte le caratteristiche della pluripremiata tecnologia Skyactiv abbinata al design Kodo – Soul of Motion. Con il lancio sul mercato globale che inizierà in Giappone nella primavera del 2015, il CX-3 diventerà una presenza di primo piano nella gamma di modelli Mazda.
I modelli per il mercato europeo offrono la scelta tra 3 motori: il benzina Skyactiv-G 2.0 in due differenti potenze ed il nuovo diesel pulito Skyactiv-D 1.5. i cambi Skayactiv-Drive automatico a 6 marce e lo Skyactiv-MT manuale saranno disponibili sia sulla versione front-wheel drive sia sul sistema Mazda di nuova generazione all-wheel drive.
CX-3 sarà dotata dei più recenti sistemi Mazda di sicurezza attiva i-Activesense, come pure di un’ottima protezione passiva grazie alla struttura Skyactiv-Body, leggera ma al tempo stesso molto resistente. CX-3 è esposta insieme alla MX-5, alla versione 2015 CX-5 e di Mazda6, anche loro al debutto.

Audi apre una nuova era del design. Il responsabile del design Marc Lichte ha presentato lo studio Prologue. Con questa coupé di grandi dimensioni Lichte imprime al design Audi una nuova direzione.
<<Da quando è arrivato in Audi, Marc Lichte ha lanciato una vera e propria offensiva – ha affermato Ulrich Hackenberg, membro del board per lo sviluppo tecnico -. Con la sua filosofia chiara e la piena comprensione di ciò che costituisce il Dna di Audi, ha sviluppato una strategia di design che schiude prospettive completamente nuove>>.
Marc Lichte ha descritto così il carattere della showcar: <<Audi è indissolubilmente legata ai concetti di sportività, leggerezza e trazione integrale permanente quattro. Nella Prologue questo know-how si traduce in una nuova forma: abbiamo creato l’auto più sportiva del segmento di lusso. La nostra équipe ha battuto nuove strade sia per quanto riguarda il design degli esterni, sia per quanto riguarda gli interni>>.
La coupé a due porte è morbidamente elegante e allo stesso tempo tonicamente sportiva. Le forme e le linee sono inconfondibili e apportano molte nuove idee. Nell’abitacolo l’architettura si fonde con il sistema dei display e dei comandi dando vita a un tutt’uno completamente nuovo. La parte frontale della plancia è costituita da un unico grande display touch, e una parte dei comandi è affidata al nuovo display Oled, formato da diodi organici a emissione di luce.
La tecnica della concept car concilia potenza ed efficienza. Il 4.0 Tfsi eroga 605 cv e sviluppa 750 Nm di coppia e permette alla Audi Prologue di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi. Lo sterzo integrale dinamico, che agisce anche sulle ruote posteriori con un angolo di sterzata massimo di cinque gradi, rende la grande coupé estremamente maneggevole e stabile.

NO COMMENTS

Leave a Reply