Per Bmw Motorrad, GS è sinonimo di affidabilità e robustezza. La nuova G 310 GS trasferisce queste qualità nel segmento moto sotto i 500 cc col tipico stile delle sorellone: parafango alto, flyline straordinaria e coda corta e alta. Le proporzioni sono compatte, con un passo corto, ruota anteriore da 19 pollici e una maggiore escursione della sospensione, per favorire una posizione di guida eretta.

P90241852-highRes

Il pezzo forte della G 310 GS è il monocilindrico da 313 cc raffreddato a liquido, già montato sulla G 310 R, con quattro valvole e due alberi a camme in testa, iniezione elettronica del carburante.

Una caratteristica sta nel fatto che il suo cilindro è inclinato verso il posteriore con la testata ruotata di 180 gradi: aspirazione davanti, scarico dietro. Una configurazione che vuole dare il massimo delle performance, racchiuse nella potenza di 34 cv a 9.500 giri/min e coppia massima di 28 Nm a 7.500 giri/min.

P90241857-highRes

Per quanto riguarda le sospensioni, la G 310 GS è simile alla G 310 R roadster nell’utilizzo di un telaio di acciaio tubolare con una sezione posteriore imbullonata, che unisce rigidità torsionale e grande robustezza. La sospensione anteriore è costituita da una solida forcella rovesciata, mentre al posteriore troviamo un braccio oscillante in alluminio insieme a un mollone che è montato direttamente sul braccio stesso.

Come tutte le moto Bmw, anche la nuova G 310 GS è fornita di serie con ABS, disattivabile se si vuole per l’utilizzo in fuoristrada.