Anche Catania sceglie la mobilità a zero emissioni di smart, con l’inaugurazione di questa mattina, in Piazza Manganelli, della prima delle 48 colonnine per la ricarica di veicoli elettrici previste dal protocollo sottoscritto con Enel. Il protocollo, sottoscritto nei giorni scorsi dal Comune di Catania e da Enel X (la divisione Enel dedicata a prodotti innovativi e soluzioni digitali), prevede che le 48 colonnine di ricarica saranno distribuite su tutto il territorio comunale, per incentivare la mobilità sostenibile e favorire la creazione di percorsi turistici a zero emissioni.

“Questa operazione – ha dichiarato il sindaco della città etnea, Enzo Bianco – dimostra che Catania, dopo il boom di viaggiatori sulla metro, è pronta ad accogliere la sfida della mobilità elettrica. La nostra amministrazione ha avviato con Enel una grande collaborazione mirata all’innovazione, dall’open fiber alle colonnine di ricarica. Da tempo avevamo puntato sull’incentivazione dell’uso delle vetture elettriche con un’ordinanza che ne permette la sosta gratuita anche in centro. Il Comune, inoltre, concede alle attività commerciale che ne fanno richiesta il suolo pubblico per installare le colonnine di ricarica”.

smart enel catania

L’iniziativa rientra nel Piano nazionale Enel per l’installazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici, che vedrà la posa in tutta Italia di circa 7.000 colonnine entro il 2020, per arrivare a 14.000 nel 2022. Un investimento complessivo da parte di Enel tra i 100 e i 300 milioni di euro, per lo sviluppo di una rete capillare di ricarica composta da colonnine Quick (22 kW) nelle aree urbane e Fast (50 kW) e Ultra Fast (150 kW) per la ricarica veloce in quelle extraurbane.

Le protagoniste della mobilità del futuro non sono solo le grandi metropoli, ma tutte le città che hanno la lungimiranza e la sensibilità di sperimentare nuove soluzioni che anticipino le esigenze dei cittadini– ha dichiarato Marcel Guerry, presidente di Mercedes-Benz Italia –. È proprio attraverso l’impegno di città come Catania che si realizza la cultura della mobilità del futuro: facile, intelligente e a zero emissioni.