Francoforte 2017

Importante restyling degli esterni e nuovi contenuti ad alta tecnologia. Le versioni top di gamma Ghibli S e Ghibli S Q4 sviluppano ora 20 cv in più per un totale di 430 cv.

Al Salone di Francoforte 2017 Maserati ha portato in scena la sua gamma più completa e sofisticata di sempre. A partire dalla nuova Ghibli, sottoposta a un importante restyling degli esterni e come tutti i gli altri modelli del Tridente sensibilmente affinata con l’aggiunta di nuovi contenuti ad alta tecnologia. La più venduta nella storia di Maserati, con oltre 70.000 esemplari consegnati in 70 Paesi a partire dal 2013, in linea con la strategia introdotta sulla Quattroporte nel 2016 viene ora proposta con i due nuovi allestimenti GranLusso e GranSport.

La Ghibli GranLusso si caratterizza per la ricercatezza delle finiture esterne e la sontuosità degli interni in seta, firmati Ermenegildo Zegna. La Ghibli GranSport, invece, riflette la tradizione racing di Maserati, accentuando la sportività dei dettagli esterni e dei contenuti interni.

Le due versioni top di gamma, Ghibli S e Ghibli S Q4, sviluppano ora una potenza di 430 cv con una coppia massima di 580 Nm, rispettivamente +20 cv e +30 Nm rispetto al model year precedente. Grazie all’incremento di potenza, la berlina sportiva di Maserati ha ora una velocità di punta di 286 km/h e lo scatto da 0-100 km/h avviene in 4,9 secondi sulla Ghibli S e in 4,7 secondi sulla versione a trazione integrale intelligente. Un’altra novità assoluta per Maserati è l’introduzione dello sterzo elettro assistito, che migliora l’handling ed è compatibile con le nuove funzioni attive dei sistemi di assistenza alla guida (Adas).

La nuova Ford Mustang presentata a Francoforte arriverà in Europa nel 2018. Il V8 5.0 è stato aggiornato per arrivare a 450 cv di potenza.

Oltre ai debutti di nuovo EcoSport, Tourneo Custom e Ranger Black Edition, Ford ha presentato al Salone di Francoforte 2017 uno dei pezzi forti della sua gamma, amata incondizionatamente dagli automobilisti di tutto il mondo. Stiamo parlando della nuova Mustang, che si presenta oggi con un aspetto più sportivo ma allo stesso tempo più elegante, e soprattutto più veloce che mai grazie al motore V8 5.0 da 450 cv.

Il divertimento alla guida sarà ancora maggiore grazie ai nuovi ammortizzatori MagneRide e alle funzioni di guida Drive Modes, che adesso includono la modalità personalizzabile My Mode. Per la gioia di tutti i Mustang addicted sarà possibile anche regolare il sound dello scarico. La tanta tecnologia a bordo prevede poi il dispositivo di frenata automatica di emergenza con assistenza pre-collisione e riconoscimento dei pedoni, oltre che il mantenimento della corsia di marcia.

Novità dentro e fuori

Completamente rinnovati sia gli interni, con materiali più morbidi al tatto e un quadro strumenti digitale LCD da 12’’, sia gli esterni, che donano alla Mustang un aspetto ancora più sportivo con un cofano ribassato e nuovo design delle griglie inferiori che danno un aspetto più slanciato e aggressivo, oltre a migliorare l’aerodinamica. I fari e tutte le luci sono dotate di tecnologia a Led e in più saranno disponibili tre nuovi colori metallizzati: Kona Blue, Orange Fury e Royal Crimson Red.

Un nuovo cuore pulsante

Le prestazioni alla guida sono sicuramente l’elemento più ricercato da chi acquista una Mustang. Per chi vuole una massima potenza sotto il cofano, il motore V8 5.0 è stato aggiornato per offrire ancora più prestazioni, fino a un massimo di 450 cv. Il tutto supportato dal nuovo sistema benzina multi-iniezione diretta e dal cambio manuale a 6 rapporti, migliorato per gestire tutta la spinta dei cavalli.

La nuova Mustang 2.3 EcoBoost è invece in grado di sprigionare 290 cv con un cambio automatico a 10 rapporti che fa divertire, anche grazie alla funzione overboost che, alla richiesta di una potenza più alta, aumenta la pressione del turbocompressore in modo da fornire ulteriore coppia motrice. Di serie su entrambe le motorizzazioni il Line Lock, il sistema di bloccaggio dei freni anteriori che permette di far girare liberamente le ruote posteriori.

A bordo della nuova Mustang disponibili anche due nuove modalità di guida che agiscono sui settaggi della vettura: il Drag Strip, che ottimizza l’accelerazione quando si parte o si riparte da fermi, e il My Mod che consente di scegliere le impostazioni preferite per la guida e per il sound dello scarico.

Tecnologia e arrivo sul mercato

La nuova Ford Mustang sarà molto più connessa grazie al Sync 3, il sistema di connettività targato Ford che permette di gestire lo smartphone, il sistema audio, il navigatore e il nuovo touchscreen da 8 pollici adesso più veloce e reattivo, e compatibile con Apple CarPlay e Android Auto. In Europa, le consegne della nuova Mustang inizieranno nel 2018.

Il prototipo fornisce molti indizi su come sarà il modello di serie. La Concept EQA anticipa il modello elettrico compatto. Entro 6 mesi il debutto del sistema di localizzazione what3words.

Svelata allo IAA 2017, la Mercedes-AMG Project One è probabilmente la più adrenalinica anteprima vista al Salone tedesco. Una showcar a due posti supersportiva, che adotta la più moderna tecnologia ibrida di Formula 1 trasferendola dalla pista alla strada, per la prima volta, praticamente intatta.

Il prototipo Mercedes di ibrida ad alte prestazioni può erogare più di 1.000 cv e raggiungere la velocità massima di oltre 350 km/h. Un progetto nato da un lavoro congiunto con i colleghi di Formula 1 di Brixworth e di Brackley che ha dato vita alla prima vettura di Formula 1 omologata per l’impiego su strada. Il prototipo fornisce già molti indizi su come sarà il futuro modello di serie, una tappa importantissima per lo sviluppo strategico di Merceds-AMG verso sportscar elettriche.

La trasmissione di forza alle ruote posteriori avviene attraverso un cambio manuale a 8 marce attuato idraulicamente e presupposto per le straordinarie caratteristiche della Mercedes-AMG Project One è la monoscocca in carbonio ad alta resistenza, con tecnologia derivata direttamente dal mondo della Formula 1. Conclusione: la Mercedes-AMG Project ONE è un’hypercar straordinaria. Per conferme, chiedere a Lewis Hamilton. Il video.

Il prototipo EQ nella categoria delle compatte

Il Salone di Francoforte 2017 è stato il palcoscenico di un altro importante debutto per Mercedes. La Concept EQA da oltre 200 kW mostra infatti che aspetto potrebbe avere un modello EQ nel segmento delle compatte. Del resto, entro il 2022 Mercedes immetterà sul mercato oltre 10 modelli veicoli completamente elettrici.

In combinazione con la gestione intelligente dell’utilizzo di energia, la Concept EQA è in grado di raggiungere un’autonomia di circa 400 km, a seconda della capacità della batteria installata, e può essere ricaricata a induzione o da una wallbox. Il primo modello di serie del nuovo sub-brand di Mercedes, ossia la EQC, verrà prodotto a partire dal 2019.

Debutta su Mercedes la localizzazione what3words

Allo stand Mercedes di Francoforte non ci sono solo i prototipi delle auto che verranno a catturare l’attenzione, ma anche una grande novità prossima al debutto. E che a Francoforte si può provare in anteprima.

Mercedes sarà la prima Casa automobilistica a utilizzare il sistema di localizzazione what3words. Start-up fondata nel 2013, what3words assegna tre parole a qualsiasi punto sulla superficie terrestre, rendendo così il luogo identificabile in modo inequivocabile anche lì dove non esiste alcun indirizzo.

È vero, ogni luogo sulla Terra è identificato tramite precise coordinate GPS. Ma chi è in grado di ricordare a memoria quelle complesse sequenze numeriche che formano la coordinata GPS? Ecco allora l’idea semplice e geniale di what3words, che ha saputo attirare l’attenzione di Daimler e del suo CEO, Dieter Zetsche, nel febbraio 2017. Risultato: entro i prossimi sei mesi questo innovativo sistema di localizzazione sarà disponibile di serie a bordo di una Mercedes.

Il nuovo motore 1.4 BoosterJet eroga 140 cv e una coppia di 230 Nm. Nuova anche la livrea Champion Yellow.

La terza generazione della Suzuki Swift Sport è stata svelata al Salone di Francoforte 2017 e come ha subito dichiarato durante la conferenza Toshihiro Suzuki, CEO e COO di Suzuki Motor, “è la migliore e più aggressiva Swift Sport di sempre. Per questo motivo la stiamo lanciando proprio qui in Europa, la patria delle compatte sportive”.

A rendere ancora più grintosa la Swift Sport 2017 è certamente il nuovo motore 1.4 BoosterJet con i suoi 140 cv di potenza e una coppia di 230 Nm a 2.500/3.500 giri. I tecnici Suzuki hanno aggiornato l’impianto di iniezione diretta, la turbina, la valvola wastegate e l’intercooler, ottenendo un rapporto peso/coppia motrice di 4,2 kg/Nm (il peso totale della vettura è di 970 kg).

La nuova Suzuki Swift Sport arriverà sul mercato europeo nella primavera del 2018, in nove differenti colorazioni tra le quali la nuova livrea Champion Yellow, con cui l’auto è stata esposta sullo stand di Francoforte.

Si tratta della Land Rover più estrema mai prodotta. Svelata allo IAA 2017, la produzione inizierà nel 2018. Sarà assemblata a mano nel Centro Tecnico SVO del Regno Unito.

Presentata al Salone di Francoforte 2017, la Discovery SVX è un’anteprima di produzione del futuro top di gamma della Discovery. Propulsore da 5 litri V8 a benzina Supercharged che eroga 525 cv, si tratta della Land Rover più estrema mai prodotta, caratterizzata dall’aumentata distanza da terra, migliorie apportate alle sospensioni e alla scocca, maggiore articolazione delle ruote e grandi pneumatici all-terrain.

La Discovery SVX si affianca quindi alle precedenti due realizzazioni della Special Vehicle Operations (SVO), ovvero la Range Rover Sport SVR e la Range Rover SVAutobiography, e sarà la prima Land Rover assemblata a mano nel Centro Tecnico SVO nel Regno Unito. La produzione inizierà nel 2018 e fra le novità di contenuti ci saranno un sistema Terrain Response 2 dalla speciale taratura e l’Active Roll Control, un sistema che incrementa l’articolazione delle ruote e il controllo della scocca migliorando la trazione nell’off-road estremo e riducendo il rollio.

Complemento di questi upgrade sono le calibrazioni esclusive della trasmissione automatica a 8 rapporti con scatola di riduzione a due gamme di velocità e i sistemi di controllo della dinamica, che comprendono Hill Descent Control, Electronic Traction Control (ETC), Adaptive Dynamics, Dynamic Stability Control (DSC), All-Terrain Progress Control (ATPC) e il servosterzo elettrico (EPAS). Gli pneumatici sono stati sviluppati ad hoc da Goodyear, un concept su misura che riporta la scritta “Discovery” e la “X” sul battistrada.

Design più moderno e interni più comodi e di qualità. Inediti per la gamma Dacia la Multiview Camera, apertura/chiusura keyless e clima automatico. Il debutto al Salone di Francoforte.

Nuovo design, nuovi equipaggiamenti e interni completamente ridisegnati. Dopo 7 anni di successi e oltre un milione di unità vendute, Dacia Duster si rinnova. Presentato ufficialmente al Salone di Francoforte 2017, l’icona di Dacia si presenta con un design esterno più moderno e interni più comodi e di qualità.

Pur essendo più imponente visivamente, il nuovo Dacia Duster presenta proporzioni simili a quelle del suo predecessore: 4,3 metri di lunghezza e 1,8 metri di larghezza, con un’altezza libera dal suolo di 210 mm e angoli di attacco e di uscita rispettivamente di 30° e 33°. Per quanto riguarda le motorizzazioni, si presenta con un motore benzina SCe 115 cv (versione a trazione anteriore) associato a una trasmissione manuale e i diesel dCi 90 cv per la versione 4×2 e dCi 110 cv per le versioni 4×2 e 4×4. Il dCi 110 cv, per la sola versione 4X2, può essere equipaggiato con la trasmissione automatica a doppia frizione EDC. È disponibile anche il motore GPL SCe 115 cv.

Nuove barre da tetto cromate e protezioni sottoscocca anteriori e posteriori più marcate esaltano il look offroad del nuovo Duster, mentre la firma luminosa a led e i nuovi cerchi da 17” conferiscono un profilo ancora più distintivo. Partiti da una pagina bianca, i designer hanno completamente ripensato gli interni del nuovo Duster. La plancia è stata ridisegnata integralmente, per offrire più qualità ed ergonomia, mentre i sedili sono stati interamente rivisti per assicurare più comfort e sostegno. La consolle centrale integra uno schermo Medianav Evolution posizionato più in alto per facilitare la lettura e a bordo, per la prima volta su una Dacia, sale il climatizzatore automatico.

Dando un’occhiata agli interni, si nota il maggiore spazio per gli oggetti: 5,8 litri in più, per una capacità totale di 28,6 litri, da aggiungere all’ampio bagagliaio da 445 dm3 per la versione 4×2 e 376 dm3 per la versione 4×4. Nuovi tra gli equipaggiamenti – e totalmente inediti per la gamma Dacia – la Multiview Camera, il Blind Spot Warning, airbag a tendina anteriori, apertura e chiusura delle porte con sistema keyless, accensione automatica dei fari.

Al Salone di Francoforte 2017 debuttano nuova sportiva con pacchetto Touring e il nuovo top di gamma della Cayenne appena rinnovata.

Ecco la new entry tra le sportive Porsche ad alte prestazioni. Al Salone di Francoforte 2017 ha debuttato la 911 GT3 con pacchetto Touring, una denominazione che rimanda alla versione della 911 Carrera RS del 1973. Disponibile esclusivamente con cambio manuale a sei marce, è dotata di uno spoiler posteriore estraibile, come la 911 Carrera, che sostituisce l’alettone posteriore fisso.

Il motore aspirato da quattro litri, derivato dal motorsport, eroga 500 cv e 460 Nm di coppia. Messa così, la 911 GT3 accelera da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e raggiunge una velocità massima di 316 km/h. Il pacchetto Touring può essere ordinato da subito ed è disponibile senza sovrapprezzo; in Italia, l’ultima arrivata tra le sportive Porsche è proposta al prezzo di 157.580 euro.

NUOVA CAYENNE TURBO

Dopo aver svelato la nuova Cayenne con un evento al Museo Porsche qualche settimana fa, allo IAA 2017 Porsche ha presentato la nuova versione top di gamma Cayenne Turbo. Il nuovissimo modello innalza ulteriormente il livello delle prestazioni: il motore biturbo V8 da 4 litri sviluppa una potenza di 550 cv e vanta spoiler sul tetto, sospensioni pneumatiche a tripla camera, nuovi freni ad alte prestazioni e asse posteriore sterzante.

Tutte caratteristiche da vera sportiva, che regalano uno scatto da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi (3,9 secondi se equipaggiata con pacchetto Sport Chrono) e una velocità massima di 286 km/h. La nuova Cayenne Turbo è già ordinabile, ma il lancio sul mercato europeo è previsto per la fine del 2017. In Italia avrà un prezzo di 143.666 euro.

0 13

L’annuncio durante la conferenza stampa allo IAA 2017, dove Opel porta al debutto tre anteprime: Grandland X, Insignia GSi e Insignia Country Tourer.

Grandland X sarà il primo modello ibrido plug-in di Opel. Lo ha annunciato Michael Lohscheller, CEO della Casa tedesca, durante la conferenza stampa al Salone di Francoforte 2017 alla presenza del CEO del Gruppo Psa, Carlos Tavares.

“Lo sviluppo di una versione ibrida plug-in del nostro nuovo Grandland X – ha dichiarato Lohscheller –è un esempio significativo delle opportunità che ci attendono in quanto parte del Gruppo Psa. Seguiremo da vicino questa evoluzione”.

Il CEO di Opel ha quindi svelato le tre anteprime mondiali portate al debutto allo IAA 2017: il Suv compatto Grandland X, per il quale ha annunciato a breve l’arrivo di un nuovo motore diesel top di gamma e del cambio automatico a otto velocità, la sportiva Insignia GSi e la versatile Insignia Country Tourer.

“Con queste tre anteprime mondiali continuiamo la più grande offensiva di prodotto nella storia di Opel. Quest’anno abbiamo aggiunto elementi decisivi al nostro portafoglio, come Ampera-e, il crossover Crossland X, il furgone per il tempo libero Vivaro Life e Grandland X – ha spiegato Lohscheller durante la conferenza a Francoforte -. Tutti noi di Opel siamo orgogliosi di essere entrati a far parte del Gruppo Psa. Insieme daremo vita a un campione europeo. Perseguiremo questo intento continuando a rendere disponibile la tecnologia ‘made in Germany’ al maggior numero di clienti possibile, nel pieno rispetto dello slogan del nostro marchio ‘Il futuro appartiene a tutti’”.

Il prototipo della city-car del futuro anticipa il modello di serie previsto nel 2019. Restyling per la Jazz: esterni più sportivi, nuovo allestimento Dynamic e
 nuovo motore benzina 130 cv.

Honda ha fatto debuttare in anteprima mondiale al Salone di Francoforte 2017 la Concept Urban EV, la sua visione della city-car del futuro molto vicina al modello di serie previsto nel 2019. Takahiro Hachigo, presidente e CEO di Honda Motor Co., nel corso della conferenza stampa ha precisato infatti che “non si tratta della visione di un futuro lontano”, confermando il lancio della concept tra un paio d’anni.

Il design non è troppo avveneristico, anzi è semplice e sofisticato. Il prototipo è 100 mm più corto della Jazz. L’emblema di Honda è retroilluminato in blu, preannunciando un restyling delle future vetture elettriche della Casa giapponese in questo senso. Nella parte anteriore dell’auto si possono visualizzare messaggi interattivi, tra cui saluti, consigli per gli altri conducenti o aggiornamenti sullo stato di ricarica. Che l’aspetto sempre più social delle auto diventi davvero realtà? Anche smart ha svelato un prototipo che comunica con i passanti.

A bordo, il Concept Urban EV di Honda può contare su quattro posti, con due sedili posteriori rifiniti con materiali diversi. Per creare un’atmosfera da salotto, la parte anteriore dei sedili è rivestita in tessuto grigio naturale, mentre quella posteriore e gli schienali sono imbottiti, con i braccioli decorati con finiture in legno. La stessa finitura in legno avvolge la grande consolle del cruscotto, dove si trovano lo sterzo, una serie di pulsanti di comando e uno schermo panoramico.

RESTYLING PER JAZZ

Al Salone di Francoforte è protagonista anche il restyling della Honda Jazz. Oltre alle linee esterne e ai rivestimenti interni rinnovati, la nuova Jazz sarà disponibile per la prima volta in Europa con un motore a benzina i­VTEC da 1.5 litri e 130 cv. Le modifiche agli esterni riguardano la mascherina anteriore e la griglia frontale, mentre il paraurti è ancora più scolpito. A completare il restyling, la gamma di colori si arricchisce della vernice metallizzata Skyride Blu.

La nuova Honda Jazz conserva comunque la versatilità del modello precedente, incluso uno spazio di carico da 354 fino a 897 litri e il sistema dei Sedili Magici frazionabili nella proporzione 60:40. Il cambio automatico CVT è stato rivisto per offrire una risposta più lineare in accelerazione. Il motore a benzina da 130 cv sarà disponibile sul nuovo allestimento Dynamic, mentre già di base la Jazz può contare su controllo della velocità di crociera, sedili riscaldabili, gruppi ottici automatici e il sistema di frenata attiva in città. Il motore a benzina i­VTEC da 1.3 litri e 102 cv continuerà a essere disponibile per tutti gli allestimenti ad esclusione del nuovo Dynamic.

0 3

Tre nuovi modelli svelati al pubblico della kermesse che aprirà i battenti il 14 settembre: Kona, i30 N e i30 Fastback.

Al Salone di Francoforte 2017, Hyundai presenta per la prima volta al pubblico tre nuovi modelli: il Suv compatto Kona, la sportiva i30 N e la coupé cinque porte i30 Fastback. Tre modelli che segnano l’esordio del brand coreano in nuovi segmenti chiave.

HYUNDAI KONA

È il primo Suv Hyundai nel segmento B, dotato di trazione integrale e sviluppato su una piattaforma completamente inedita. Il motore d’ingresso è il 1.0 turbo GDI da 120 cv con cambio manuale a sei marce, mentre il più potente 1.6 T-GDI da 177 cv è abbinato alla trazione integrale e al cambio automatico doppia frizione sviluppato in-house. Tra le tante novità che debuttano su Kona ci sono l’head-up display e un nuovo Multimedia System che permette l’utilizzo di Apple CarPlay e Android Auto sullo schermo touch da 7’’. Il pacchetto di sistemi di sicurezza comprende la frenata autonoma di emergenza con rilevamento pedoni e veicoli, il mantenimento della corsia e la gestione dei fari abbaglianti.

Gli ordini della Hyundai Kona apriranno a ottobre, prima del lancio ufficiale sul mercato italiano previsto per il mese di novembre. A metà 2018 entrerà in gamma un nuovo motore diesel, disponibile con 115 o 136 cv, trasmissione manuale a 6 marce e automatica a doppia frizione 7DCT. Nello stesso periodo debutterà anche la versione 100% elettrica.

HYUNDAI i30 N

La prima Hyundai di serie ad alte prestazioni nata sotto il brand “N” è stata progettata, sviluppata e realizzata in Europa a partire dalla i30 5 porte. È spinta dal motore 2.0 T-GDI quattro cilindri, abbinato a un cambio manuale a 6 marce a corsa corta e alla trazione anteriore. Due i livelli di potenza disponibili: 250 o 275 cv (con Performance Pack).

Entrambe le versioni raggiungono i 250 km/h di velocità massima, con uno scatto da 0 a 100 km/h in 6,4 secondi per la versione da 250 cv e 6,1 secondi per la più potente. Testata sul circuito del Nürburgring, offre cinque modalità di guida (Eco, Normale, Sport, N e N Custom) che agiscono su ammortizzatori, ESP, differenziale elettronico a slittamento limitato, sound, sterzo e funzione Rev matching per una scalata più sportiva. Arriverà sul mercato italiano a ottobre.

HYUNDAI i30 FASTBACK

Con la i30 Fastback, invece, Hyundai entra nel mercato delle compatte con una coupé a cinque porte dalle caratteristiche premium. Rispetto alla i30 a 5 porte il telaio è stato abbassato di 5 millimetri e la rigidità delle sospensioni aumentata del 15%. La scelta è fra due motori benzina: il 1.4 T-GDI 4 cilindri da 140 cv con trasmissione manuale a sei marce o cambio 7DCT, e il 1.0 T-GDI 3 cilindri da 120 cv con cambio manuale a sei marce. La gamma motori sarà poi ampliata con il propulsore 1.6 turbodiesel 4 cilindri da 110 e 136 cv, disponibile con cambio manuale a sei marce o 7DCT.

FOLLOW US

FOCUS ON

0 6
Al Salone di Francoforte 2017 Maserati ha portato in scena la sua gamma più completa e sofisticata di sempre. A partire dalla nuova Ghibli,...
X
Website Security Test