Vita dura, finalmente, per chi usa il cellulare alla guida. La commissione trasporti della Camera dei Deputati ha inserito un emendamento alle modifiche dell’articolo 173 del Codice della Strada che rende più dura le pene per chi usa il cellulare alla guida. Prima questa modifica c’era, ma era stata stralciata.

Chi viene beccato mentre usa il cellulare alla guida andrà quindi incontro a una multa da 322 a 1.294 euro (da 644 a 2.588 euro se si viene beccati una seconda volta). La sospensione della patente sarà immediata: da 1 a 3 mesi per chi viene colto in infrazione la prima volta, in caso di recidiva da 2 a 6 mesi. A tutto ciò si aggiunge la decurtazione di 5 punti dalla patente (10 in caso di recidiva).