Icona di design, è l’auto che cambiato la quotidianità di milioni di persone, mettendo l’Italia su quattro ruote. La Fiat 500 è entrata stabilmente nell’immaginario collettivo e in occasione del suo sessantesimo compleanno, il 4 luglio scorso, è stata riconosciuta addirittura come un’opera d’arte moderna da inserire nella collezione permanente del MoMA di New York. Un tributo straordinario al valore culturale di questa automobile, simbolo dello stile italiano nel mondo.

Da un’interpretazione creativa della 500 nasce la rassegna personale di Diego D. Testolin, curata da Roberta Di Chiara e allestita dal 13 ottobre al 12 novembre alla Mirafiori Galerie di Torino. Nelle opere di Testolin, la 500 corre sulla tela e si trasforma in protagonista, attraverso immagini che raccontano il suo appeal rimasto intatto nel tempo. I ritratti esposti, circa una ventina di oli su tela accompagnati da qualche opera a tecnica mista, la vedono protagonista spesso immersa in paesaggi urbani. La mostra rievoca la serialità di wahroliana memoria, ma al tempo stesso dà voce all’unicità di ogni esemplare.

“Ho sempre guardato alla pop-art e ai grandi maestri americani indagando i temi della quotidianità, innalzandoli a simboli del mio tempo. La mostra Cinque100 nasce da qui: è un omaggio all’icona che ha motorizzato gli italiani rendendo onore al suo stile e al design che l’hanno resa celebre nel mondo”.

Diego D. Testolin