Al Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2018, con il concept Bmw Motorrad 9cento la Casa tedesca ha offerto uno sguardo su come potrebbe essere un modello Adventure Sport del futuro. “Al giorno d’oggi – spiega Edgar Heinrich, capo design di Bmw Motorrad – non si tratta sempre di essere i più audaci, i più grandi e i più brillanti. Abbiamo creato una motocicletta che fornisce la giusta potenza unita a caratteristiche coerenti per il touring sportivo, ma soprattutto molto piacere alla guida. È la nostra interpretazione per il nuovo segmento di fascia media”.

Le proporzioni del concept 9cento sono compatte e la configurazione sportiva di base ha la caratteristica di avere molto volume nelle vicinanze della ruota anteriore e una porzione posteriore corta. Su tutte le parti in alluminio – tra cui il coperchio centrale del serbatoio, il supporto posteriore e il supporto del poggiapiedi – la fresatura è diretta verso la ruota anteriore. Il triangolo del telaio è rinforzato con strati di CFRP, che non solo riducono il peso ma collega anche il design tridimensionale del rivestimento anteriore al supporto posteriore in alluminio.

Uno dei punti salienti del concept Bmw Motorrad 9cento, però, è l’innovativo concetto di vani, che comprende un elemento “clip-on”. La doppia valigetta non offre solo uno spazio di carico, ma estende anche lo spazio su cui si può sedere il passeggero: se necessario, è agganciabile al vano posteriore tramite un elettromagnete che si attacca alla sezione inferiore del supporto. Un sistema che permette in pratica di avere due versioni della stessa moto.