Conciliare lavoro e vita privata? Ecco l’esempio di General Motors a Torino

GM prevede diversi programmi per i propri dipendenti. L’ultimo in ordine di tempo nel Centro Powertrain-Europe di Torino si chiama “Smart Work”. Vediamo di cosa si tratta.

Conciliare lavoro e vita privata? Ecco l’esempio di General Motors

L’equilibrio tra vita lavorativa e vita privata è un aspetto fondamentale nella gestione delle risorse umane all’interno di un’azienda. GM lo sa bene, e per questo prevede diversi programmi per i propri dipendenti. L’ultimo in ordine di tempo nel Centro Powertrain-Europe di Torino si chiama “Smart Work”.

“Si tratta di una forma di lavoro flessibile grazie alla quale i dipendenti sono autorizzati a effettuare, in maniera occasionale, le loro attività lavorative da un’ubicazione diversa dalla loro abituale postazione di lavoro, con il prevalente supporto di tecnologie dell’informazione e della comunicazione”, Marco Finanzieri, direttore del personale.

In GM Powertrain-Europe, innanzitutto, non esiste la timbratrice, ma il lavoro è scandito dal conseguimento degli obiettivi di team e individuali.

Nel corso degli anni sono anche stati stipulati accordi con alcune società che permettono ai dipendenti di accedere a sconti e agevolazioni: tra gli altri un tour operator, asili nido e una scuola di lingue che prevede lezioni proprio all’interno dell’azienda per venire incontro alle esigenze dei dipendenti. Inoltre, i dipendenti possono avvalersi di una farmacia di zona per prenotare e ricevere sul luogo di lavoro vari prodotti farmaceutici e parafarmaceutici sui quali vengono applicati degli sconti.

GM ha poi posto l’attenzione sul benessere fisico durante il tempo trascorso al lavoro, concentrandosi sull’ergonomia e la prevenzione di possibili problematiche fisiche legate all’utilizzo continuativo del pc (condizione comune alla maggioranza del personale, non solo in GM).

Anche per questo, GM ha deciso di attrezzare un’area dell’edificio per svolgere un programma di esercizi che consentono di alleviare eventuali sintomatologie legate a quegli errori di postura a cui quasi ognuno di noi è soggetto. Dopo una seduta iniziale con del personale medico, il dipendente svolge poi autonomamente gli esercizi più adatti alle proprie esigenze e necessità.

Conciliare lavoro e vita privata? Ecco l’esempio di General Motors