Lodi – Il tagliando al miglior prezzo, un treno gomme nell’officina dietro casa o il cambio olio più rapido. Da una constatazione molto semplice nasce PitstopAdvisor.com, il primo portale italiano per la ricerca dell’officina auto e moto perfetta on line da pochi giorni. Alla base c’è il meccanismo crowdsourcing, che bene o male tutti noi conosciamo grazie ad un altro portale cui PitstopAdvisor rimanda inequivocabilmente con il suo nome (TripAdvisor): consentire agli utenti di confrontare i più svariati servizi di manutenzione e riparazione, condividendo l’esperienza in officina, esprimendo un giudizio e lasciando un commento.
L’idea nasce dall’intuizione di due ragazze, Elena Giaveri (27 anni) e Graziella Carta (26 anni). Su PitstopAdvisor l’utente trova in tutta Italia più di 50.000 officine autorizzate e non, compara le recensioni e valuta le classifiche in base a specifici parametri (efficienza, competenza, risparmio, giudizio complessivo). Una volta registrati, officine ed utenti hanno a disposizione una pagina profilo che consente loro di tenere monitorate recensioni e commenti, caricare foto, aggiungere ai “preferiti” le officine migliori e, nel caso delle officine, pubblicare sconti e promozioni.
<<L’idea è nata quando mi sono dovuta recare in officina per riparare un guasto alla mia auto e ho speso 350 euro – dice Elena, una delle due fondatrici -. Lo stesso giorno però, portando la macchina da un secondo meccanico, vengo a scoprire che avrei potuto riparare il danno spendendo solo 150 euro>>.
<<Abbiamo così creato un contenitore che raccogliesse i giudizi di noi utenti automobilisti e guidatori – aggiunge Graziella, l’altra fondatrice -. Siamo donne, ma abbiamo la stessa passione degli uomini per i motori>>.
Il portale è strutturato in tre sezioni che consentono all’utente di cercare in modo mirato il servizio di cui necessita. La ricerca può essere effettuata per marca, regione, provincia, città, C.A.P., tipo di servizio oppure basandosi sul numero di “chiavette” ottenute da una determinata officina. È anche possibile effettuare ricerche “combinate” selezionando il tipo di servizio e il numero di “chiavette”. Una quarta sezione è dedicata al Forum, spazio in cui gli utenti possono “sbizzarrirsi” nell’affrontare le tematiche auto e moto più disparate.
Il portale è ancora “neonato”. Ha bisogno di tempo per diventare ciò che effettivamente si propone di essere e tutto sta nella movimentazione di giudizi e commenti da parte degli utenti che andranno ad arricchire le informazioni per ogni officina. Innegabile, comunque, è l’utilità di PitstopAdvisor, non solo per il cliente che ha modo di confrontare le officine prima di scegliere, ma anche per l’officina stessa, che può monitorare la propria reputazione oltre ad avere la possibilità di offrire sconti e promozioni su un portale dedicato.
Adesso, sappiamo dove andare a cercare l’officina migliore. E chissà che non arrivi anche un’app per spostare con noi la ricerca dell’officina perfetta.