Agosto, auto mia non ti conosco. Programmiamo le ferie, decidiamo l’avventura in auto con tutta la famiglia, carichiamo armi e bagagli e via. All’auto chi pensa? Nuova, mezzo nuova, vecchia, vecchissima: comunque e sempre i controlli bisogna farli per evitare d’interrompere il viaggio verso il mare o i monti per un guasto banale e imprecare a quel punto contro se stessi per non avere riservato all’auto, proprio nel momento in cui ci accingevamo a chiedergli massimi sforzi e prestazioni, le attenzioni necessarie. Perché quando programmiamo non immaginiamo code in autostrada sotto il solleone, non immaginiamo quindi choc termici e di altra natura cui sottoponiamo la nostra principale compagna di viaggio alla quale chiediamo tutto senza averle riservato il minimo delle attenzioni, non consideriamo sabbia, salsedine, resina che cade dagli alberi e quant’altro, le chiediamo solo gli straordinari e vorremmo che fosse affidabile oltre il consentito e indistruttibile.
In effetti bastano previdenza, pazienza un minimo di manualità nell’affrontare ordinaria amministrazione e fare tutte le verifiche necessarie, mettendoci nelle mani di un meccanico fidato nel caso in cui dovessimo rivelare delle anomalie preoccupanti che sfuggono alla nostra competenza di semplici automobilisti.
Nell’elenco che proponiamo c’è l’essenziale per un “fai da te” senza la presunzione di potersi sostituire agli esperti. Vacanze e sicurezza sulle strade: siamo noi i primi responsabili anche per i comportamenti di guida.

AMMORTIZZATORI – Verificare la loro efficienza. Basta premere con forza in corrispondenza di ogni ruota e osservare le reazioni dopo
il rilascio. Se il ritorno è troppo rapido e vi sono oscillazioni prolungate dovete sostituirli.
CONTROLLO LAMPADINE – Verificare l’impianto di illuminazione. Le lampadine bruciate si individuano più facilmente al buio, verificando
tutti i servizi. La sostituzione non è complessa ma le operazioni variano da auto ad auto.
LIVELLO LIQUIDO FRENI – Attenzione al circuito idraulico dell’impianto frenante; se non vi sono anomalie è sufficiente verificare ed eventualmente rabboccare il livello del liquido.
PASTIGLIE E DISCHI FRENI – Se la vostra auto non ha la spia che segnala l’eccessiva usura di pastiglie e dischi sollevate l’auto sul cric e smontate le ruote: il materiale di attrito deve essere almeno tre millimetri.
PRESSIONE GOMME – Le usure anomale e il consumo accentuato di carburante si evitano verificando spesso la pressione dei pneumatici. Un
manometro tascabile agevola il controllo in qualsiasi momento. I valori devono essere quelli consigliati dal costruttore.
PULIZIA TERGICRISTALLI – Anche l’estate può riservare giornate di pioggia e quindi la spazzola del tergicristallo deve essere in buono stato. Pulitele con un detergente e valutate l’efficacia della “lama” in gomma
e li sostituite se necessario.
TENSIONE DELLE CINGHIE – Occhio alla tensione delle cinghie. Se sono allentate slittano, se sono troppo tese possono strapparsi. Potete
effettuare il controllo con una matita premendo al centro della zona a sbalzo. L’escursione di norma deve essere compresa tra 1 e 2 centimetri.
VERIFICA BATTISTRADA – Il Codice della strada impone uno spessore minimo del battistrada ma è meglio provvedere alla sostituzione
prima di questo limite.
LIVELLO OLIO – Ci sono auto che hanno l’indicatore del livello minimo di olio e ce ne sono altre che hanno la spia che si accende quando la pressione nel circuito è insufficiente e in questo secondo caso può essere tardi. Meglio quindi controllare il livello.
LIVELLO BATTERIA – Ci sono batterie sigillate e altre vecchio tipo che consentono la verifica del livello del liquido. In questi casi è preferibile controllare l’elettrolito e provvedere allo eventuale rabbocco.
LIVELLO RADIATORE – Viaggiare in colonna e con temperature elevate determina un sovraccarico di lavoro per il sistema di raffreddamento. Il
liquido va quindi controllato.
PULIZIA FILTRO ARIA – Il f

SHARE
Dal 1993 pubblicista iscritta all’Ordine dei giornalisti. Diplomata al Conservatorio, ha fatto esperienze musicali come cantante. Le piace Brahams ma ascolta Charlie Parker. Ha un debole per il sushi e la cucina cinese. Ama i gatti neri. Collaboratrice di Automotonews.com dal 2001.