Roma – Un automobilista su sei guida con pneumatici usurati oltre il limite stabilito dalla legge. Otto automobilisti su dieci guidano con pneumatici non sufficientemente gonfi, mentre uno su undici con pneumatici sia eccessivamente usurati sia con pressione di gonfiaggio non sufficiente. Questi dati sono soltanto alcuni dei risultati degli oltre 52.400 controlli di sicurezza gratuiti sui pneumatici svolti l’anno scorso da Bridgestone in 15 paesi europei.
Ogni anno più di 40.000 persone muoiono sulle strade europee. In linea con la Carta Europea della Sicurezza Stradale, Bridgestone è impegnata a ridurre questo dato di 25.000 unità attraverso campagne di sensibilizzazione sull’importanza che riveste il pneumatico ai fini della sicurezza.L’impegno Bridgestone cerca sempre di offrire un elevato livello di sicurezza. Oltre a produrre pneumatici che offrono una tenuta di strada superiore e un’eccellente risposta in frenata nelle più svariate condizioni ambientali, quest’anno Bridgestone si impegna a realizzare sempre più controlli gratuiti sui pneumatici.
Prendersi cura dei pneumatici è facile. Con una manutenzione regolare è possibile
viaggiare tranquilli ed evitare spiacevoli inconvenienti. Bridgestone vuole offrire a tutti gli automobilisti una serie di consigli per affrontare un viaggio nella massima sicurezza.
Dovete sapere che i pneumatici usurati o non sufficientemente gonfi:
– aumentano lo spazio di arresto
– influiscono negativamente sulla maneggevolezza
– aumentano il rischio di sbandate e aquaplaning
– riducono notevolmente la durata dei pneumatici
– producono maggiori emissioni inquinanti di CO2
– aumentano la resistenza al rotolamento e i relativi consumi di carburante
Il Centro tecnico europeo di Bridgestone (Roma), ha stimato che la bassa pressione
comporta un consumo eccessivo di carburante, equivalente a 3.9 miliardi di litri di carburante extra all’anno, per un valore complessivo di 5,1 miliardi di euro e 9,2 milioni di tonnellate di CO2 nell’atmosfera.
Siate prudenti e usate il buon senso per voi e per i vostri cari. Se non siete certi che i vostri pneumatici siano in condizioni ottimali, chiedete consiglio a uno specialista che potete trovare nella rete dei punti vendita Bridgestone www.bridgestone.it e www.firststop.it
1 – FATE VERIFICARE LA PROFONDITA’ DEL BATTISTRADA
Un battistrada più profondo garantisce una maggiore aderenza. Il limite minimo di profondità del battistrada stabilito dalla legge nei paesi dell’Unione Europea è di 1,6 mm (corrispondente circa alla larghezza di un fiammifero), tuttavia spessori inferiori a 3 mm possono compromettere le prestazioni e la sicurezza, per questo Bridgestone suggerisce di sostituire i pneumatici prima che raggiungano il limite consentito dalla legge.
Fate controllare la profondità del battistrada di tutti e quattro i pneumatici con un apposito misuratore. La profondità del battistrada deve essere verificata in tutte le scanalature principali e in almeno due punti, oppure utilizzando l’indicatore di usura del battistrada presente negli incavi dei pneumatici.
Il limite stabilito dalla legge di 1,6 mm si raggiunge quando il pneumatico è usurato fino
al livello degli indicatori dell’usura del battistrada presenti nelle scanalature principali.
2 – FATE CONTROLLARE LA PRESSIONE DEI PNEUMATICI
Mantenere una corretta pressione di gonfiaggio è fondamentale per la guida almeno quanto
rifornirsi di carburante. Poiché con il tempo i pneumatici tendono a perdere pressione, è necessario dunque gonfiarli con regolarità. La pressione dei pneumatici corretta per il vostro veicolo è riportata nel manuale di uso e manutenzione del veicolo e, nella maggior parte dei casi, anche sotto lo sportello del tappo del carburante o all’interno della portiera. Occorre tenere presente che i valori relativi alla pressione corretta spesso variano tra pneumatici anteriori e posteriori, e sono superiori nel caso di veicoli a pieno carico. Ad esempio quando ci si sposta per le vacanze estive con la vettura
carica di bagagli la pressione dei pneumatici va aumentata Consultate il manuale di uso e manutenzione per verificare di quanto deve essere l’aumento di pressione se si viaggia a pieno carico (di solito pari a 0,2-0,3 bar).
Controllate la pressione dei pneumatici:
– quando i pneumatici sono freddi
– almeno una volta al mese
– prima di lunghi viaggi
– quando si trasportano carichi pesanti
3 – FATE VERIFICARE L’EVENTUALE PRESENZA DI DANNI O DI USURA IRREGOLARE
I pneumatici sono realizzati per resistere a condizioni impegnative, ma non sono indistruttibili. Un cattivo allineamento delle ruote, una pressione di gonfiaggio eccessiva o insufficiente e condizioni stradali difficili possono alterare lo stato dei pneumatici, compromettendone l’affidabilità. Bridgestone consiglia di sostituire i pneumatici in servizio da oltre 10 anni anche se mai o raramente utilizzati (ruota di scorta).
Verificate regolarmente l’eventuale presenza di:
– usura irregolare o anomalie del battistrada
– sassi o altri oggetti appuntiti presenti nel pneumatico
– tagli, lacerazioni, crepe o rigonfiamenti sui fianchi dei pneumatici
– danni conseguenti a urti, in particolare dopo avere guidato su superfici accidentate
– danni ai cerchioni delle ruote (che a propria volta possono danneggiare i pneumatici)
I dati
1 automobilista su 6 guida con pneumatici usurati oltre il limite stabilito dalla legge. 8 automobilisti su 10
guidano con pneumatici non sufficientemente gonfi, mentre 1 su 11 con pneumatici sia eccessivamente
usurati sia con pressione di gonfiaggio non sufficiente.
Questi dati sono soltanto alcuni dei risultati degli oltre 52.400 controlli di sicurezza gratuiti sui pneumatici
svolti l’anno scorso da Bridgestone in 15 paesi europei.
La sfida
Ogni anno più di 40.000 persone muoiono sulle strade europee. In linea con la Carta Europea della
Sicurezza Stradale, Bridgestone è impegnata a ridurre questo dato di 25.000 unità attraverso campagne
di sensibilizzazione sull’importanza che riveste il pneumatico ai fini della sicurezza.
L’impegno
Bridgestone cerca sempre di offrire un elevato livello di sicurezza. Oltre a produrre pneumatici che
offrono una tenuta di strada superiore e un’eccellente risposta in frenata nelle più svariate condizioni
ambientali, quest’anno Bridgestone si impegna a realizzare sempre più controlli gratuiti sui pneumatici.
Pneumatici, problema che interessa anche i motociclisti. Partite sicuri per i vostri viaggi. A tenere costantemente sotto controllo le vostre gomme ci pensa RTS Bike. Si tratta di un nuovo sistema di check control attivo dei pneumatici con display che si monta al manubrio. Lo distribuisce Bergamaschi. Il kit è semplice da utilizzare e possiede un design accattivante. A produrlo è la Zadi Spa, nota azienda all’avanguardia nei sistemi di controllo elettronici nel campo automotive.
RTS Bike consiste in un utile manometro digitale, applicabile su ogni tipo di moto (nel kit sono presenti fissaggi per manubrio e carena) che serve a  tenere sotto controllo la pressione delle gomme anche durante la guida.  A misurare lo stato di gonfiaggio ci pensano due sensori, autoalimentati, montati in sostituzione delle valvole (uno per pneumatico), che inviano al display le informazioni in tempo reale Il display è impermeabile e retroilluminato, ed ha una forma tonda piuttosto “generosa” (63 mm), che ben si integra nel cruscotto di moto e maxiscooter. La leggibilità è garantita in ogni condizione di luce e di guida. Due comodi pulsanti, attivabili anche con i guanti, completano la dotazione di questo utile strumento. Distribuito in esclusiva da Bergamaschi SpA il kit è  disponibile da settembre, prezzo al pubblico 210,00 euro Iva compresa. (ore 12:50)