20 luglio 2006 – Scioperi, ritardi, code chilometriche, raggiungere le tanto ambite mete turistiche diventa un’utopia. Così molti giovani e non solo decidono di salire in sella alla proprio moto e partire. Certo bisognerà stabilire accuratamente e minimizzare il bagaglio, anche se su molte moto è possibile aggiungere bauletti o borse morbide laterali.
Ecco alcuni consigli utili per affrontare il viaggio in tutta tranquillità e sicurezza.
La moto deve essere controllata accuratamente prima di partire: luci, considerato che gli anabbaglianti devo essere sempre accesi, olio, filtro, livello del liquido refrigerante, batteria, usura freni, gomme tensione della catena di trasmissione. Quest’ultima da non dimenticare, dato che più si carica la moto, più la catena si tende, quindi va allentata fino al giusto valore, che solitamente è indicato sul forcellone o nel libretto di manutenzione. Dopo esserci assicurati che tutto funziona come dovrebbe, bisogna fissare i bagagli con cura, bilanciandoli bene tra la borsa da serbatoio e quelle laterali, dopodiché è opportuno regolare la taratura delle sospensioni, soprattutto quelle posteriori, e l’altezza del fascio luminoso anteriore.
Ma per viaggiare comodi e in sicurezza non basta soltanto la moto messa a punto, ma anche l’abbigliamento adatto. In questo alcune case moto offrono ottimi prodotti con il loro marchio: tute in pelle, stivali, guanti, paraschiena e quanto altro.
Un’altro piccolo suggerimento per rendere il viaggio più piacevole, ovviando le lunghe code dei caselli autostradali, è il telepass. Forse non tutti ricordano che dal 1.mo gennaio è disponibile il telepass anche per i motociclisti che guidano veicoli dai 150 cc in su. Per maggiori informazioni rivolgersi al numero verde 800.269269 o sul sito: www.telepass.it.
Ma c’è chi in vacanza non vuole rinunciare al proprio scooter o moto, ma che a causa di una distanza troppo lunga da coprire velocemente su due ruote o una truppa di bambini che non si può di certo ospitare sul sellino, non può portare personalmete il mezzo. Allora cosa fare? Facile… si spedisce. Oggi si ha disposizione due servizi uno offerto da Tnt Express Italy, l’altro da Trenitalia. Il primo con il servizio Scooter Express si incarica di prelevare il mezzo in una delle 135 sedi presenti in Italia e di riconsegnarlo in tempi standard, da 24 a 72 a seconda della località di destinazione. Il trasporto avviene all’interno di una gabbia in metallo realizzata appositamente. La Tnt, nel caso in cui siano riscontrati dei danneggiamenti, garantisce un rimborso fino a 516,46 euro. Per potere usufruire del servizio è sufficiente prenotare, con un certo anticipo, telefonando al numero verde 800.254631. Il costo è di 160,00 euro per la sola andata, 300,00 per andata e ritorno. Inoltre, Tnt ha creato, per chi volesse viaggiare in moto senza però il problema del bagaglio, “Servizio Bagagli”. Le valigie e i borsoni vengono prelevati direttamente dal corriere a casa e recapitati direttamente in albergo. Il numero verde per prenotare il servizio è 803.868, i costi sono di 23,00 per valigia di grandi dimensioni.
L’altro servizio, “Moto al seguito”, è offerto da Trenitalia e prevede il trasporto congiunto di passeggero e moto (non è possibile spedite il mezzo da solo). Anche in questo caso per potere usufruire del servizio è necessaria la prenotazione, un paio di settimane prima. I costi variano a seconda del chilometraggio, 80,00 euro per tratte fino a 950 km, 120 per quelle superiori. (ore 15:30)