Milano – Durerà fino al 31 marzo 2012 l’iniziativa a tutela della sicurezza e della conformità alle normative dell’impianto del gas a bordo di autocaravan, promossa da Truma e denominata “Gas Check“. Nonostante l’invito attraverso i media del settore nel mese di novembre 2011, non sono stati molti i camperisti che si sono rivolti ai service partners di Truma per il controllo dell’impianto del gas. L’azienda bavarese, leader nella produzione di sistemi di riscaldamento a Gpl per veicoli ricreazionali, pertanto rinnova l’invito, ricordando che la verifica di conformità alla normativa Uni En 1949 è sicuramente consigliabile su veicoli vetusti, su mezzi acquistati di seconda mano o sui quali sono stati effettuati interventi di manutenzione che potrebbero aver coinvolto componenti dell’impianto del gas. In ogni caso Truma suggerisce questo tipo di controllo ogni due anni. Il controllo dell’impianto ha un costo di 45 euro + Iva e consiste in alcuni test che coinvolgono l’aerazione e il sistema di fissaggio delle bombole, il regolatore, l’aspetto e l’installazione conforme delle tubazioni rigide e flessibili nonché il sistema di scarico della combustione. Inoltre, prevede la prova di tenuta dell’impianto per la verifica di eventuali perdite.
Al costo di 75 euro + Iva è possibile anche farsi redigere dal “Service partner” un vero e proprio “Libretto d’impianto” contenente le caratteristiche di tutte le apparecchiature installate, delle tubazioni, dei raccordi e della componentistica. Una carta d’identità utile anche a tenere traccia di eventuali modifiche che potrebbero invalidare, nel tempo, la conformità.
I centri di assistenza Truma sono elencati nella sezione specifica del sito www.truma.it  oppure al link: http://www.truma.com/it/it/home/dealer-search.php. Ai primi 500 campeggiatori che si saranno presentati in uno dei centri di assistenza Truma per effettuare il controllo dell’impianto del gas fino al al 31 marzo verrà regalato un pratico accendigas firmato Truma. (ore 17:35)