In Italia, dal 2007 al 2016 il numero di motocicli (cioè scooter e moto con cilindrata superiore a 50 cc) in circolazione è passato da 5.585.972 a 6.604.011 unità, con una crescita del 18,2%. I dati emergono da un’elaborazione di Federpneus, l’Associazione nazionale rivenditori specialisti di pneumatici, sulla base di dati Aci. La crescita interessa tutto lo Stivale, ma ci sono differenze significative: le crescite maggiori si sono avute nelle Isole (+21,9%) e al Nord (+21,3%). Tassi di crescita leggermente inferiori si sono invece registrati al Centro (+14,2%) e al Sud (+13,8%). Entrando nel dettaglio delle singole regioni, invece, è il Molise la regione dove si è registrato il maggior tasso di crescita (+39,3%), seguono il Trentino Alto Adige (+35,3%), la Basilicata (+29,2%), il Veneto (+25,5%) e il Piemonte (+23,5%).

mercato motocicli

La crescita del numero di motocicli in circolazione nel nostro Paese è un dato molto interessante e lo è ancor più se si tiene conto che nello stesso periodo il parco circolante di automobili ha fatto registrare una crescita contenuta al 6,1%. Si può quindi ipotizzare che le due ruote attirino sempre di più l’attenzione, vuoi per i prezzi molto più contenuti, i costi di gestione differenti o la praticità di utilizzo nelle sempre più congestionate città italiane. In ogni caso, la crescente diffusione di motocicli in Italia pone una “molteplicità di esigenze – sottolinea Federpneus che vanno dall’ampliamento dell’offerta di parcheggi e sosta per i motocicli, all’apertura al transito di corsie dedicate alle due ruote e alla necessità di poter usufruire di infrastrutture adeguate, finalizzate a una maggiore sicurezza di tutti gli utilizzatori della strada”.