CT6, la nuova berlina di lusso Cadillac in arrivo nel 2016

Presentata in anteprima mondiale al NYIAS 2015, segna il ritorno di Cadillac a lungo atteso nel segmento delle auto di lusso ed è uno degli otto modelli che lancerà entro il 2020 grazie a un investimento da 12 miliardi di dollari.

2016-Cadillac-CT6-012

Al Salone di New York 2015 Cadillac ha presentato in anteprima mondiale la CT6 2016, la nuova berlina che si posiziona al top della gamma. La CT6 segna il ritorno di Cadillac nel segmento delle auto di lusso ed è uno degli otto modelli che lancerà entro il 2020 grazie a un investimento da 12 miliardi di dollari.

Lo stile è audacemente americano e inequivocabilmente Cadillac: un veicolo a trazione posteriore con interasse più lungo, proporzioni ribassate e allungate. Peso ridotto e un design che rispecchia pienamente il suo stile, la CT6 è una combinazione di raffinatezza con interni ricchi di dettagli, ampi spazi e rivestimenti in pelle, assieme a legni esotici e fibre di carbonio.

“La CT6 è un approccio interamente nuovo al segmento delle auto di lusso. Tutto questo è un’impresa audace e senza pari, da cui traspare la passione per la guida di veicoli grandi ed eleganti. In poche parole è l’espressione di uno stile reinventato”, Johan de Nysschen, presidente Cadillac.

Oltre la superficie c’è tanta sostanza. La CT6 ha una scocca all’avanguardia: una struttura in alluminio realizzata con 11 materiali diversi per ottenere robustezza, prestazioni ed efficienza praticamente senza pari tra le berline premium più elitarie al mondo.

Per costruire la scocca della CT6, GM si è avvalsa di metodi di costruzione avanzati, impiegando tecniche di saldatura a punti che sono più efficaci e aiutano a ridurre il peso. Sono state usate anche saldature laser, elementi di fissaggio con foratura a flusso e rivetti autoperforanti, oltre a circa 180 metri di adesivi strutturali all’avanguardia.

Non solo. La CT6 è una delle berline più scattanti e leggere al mondo, con dimensioni e spazio paragonabili alla Bmw Serie 7 a passo corto, ma con peso, agilità ed efficienza pari alla più piccola Cadillac CTS, risultando così più leggera di una Bmw Serie 5 e anche di una Serie 6 o di una Mercedes Classe E.

La struttura rigida e al tempo stesso leggera della CT6 è alla base della sua agilità, migliorata anche dalla trazione integrale active-on-demand (di serie su tutti i modelli a sei cilindri) e dal Magnetic Ride Control in optional con Active Chassis System.

“Per dirla in breve, ogni ruota gira e sterza. E con il Magnetic Ride Control, ogni smorzamento viene regolato al millisecondo, per fornire una risposta e un controllo che non hanno pari nel segmento”, Travis Hester, executive chief engineer Cadillac CT6.

Il nuovo motore twin turbo 3.0 eroga oltre 400 cv e ha una coppia di 543 Nm, diventando così il V6 più potente del suo segmento con 134 cv per litro. L’efficienza è stata migliorata grazie alla prima applicazione industriale della tecnologia di disattivazione dei cilindri su un motore V6 Turbo e a una trasmissione automatica a otto rapporti. Accanto al motore 3.0 ci sono il 2.0 turbo e il nuovo 3.6 V6, entrambi con cambio automatico a otto rapporti.

La produzione della Cadillac CT6 2016 inizierà per il mercato nordamericano a fine 2015. Sarà distribuita in Europa, Corea, Giappone, Israele e Medio Oriente a partire dal 2016.