Gli Airbump della Citroen C4 Cactus diventano oggetto di design. In bella mostra alla Milano Design Week (12-17 aprile), l’automobile si fa… mobile. Si chiama Cactus Chair ed è la rivoluzionaria sedia in plastica che ha tutto il confort di una sedia imbottita per merito degli Airbump di C4 Cactus.

Cactus Chair è frutto della collaborazione con l’architetto Mario Bellini, uno dei massimi rappresentati del design industriale e dell’architettura internazionale. Premiato otto volte con il Compasso d’Oro e insignito di riconoscimenti internazionali, è presente con 25 opere nella collezione permanente del MoMa di New York, che nel 1987 gli ha dedicato una retrospettiva personale.

Tra i progetti di Mario Bellini vanno ricordati il quartiere Portello di Fiera Milano, il Tokyo Design Center in Giappone, il Natuzzi America Headquarters negli Stati Uniti, la Fiera di Essen in Germania, la National Gallery of Victoria a Melbourne, il quartier generale della Deutsche Bank a Francoforte.

“Abitacolo e abitazione, sedile e sedia, portiera e porta, tettuccio e tetto, finestrino e finestra. Quante parole condivise tra lo spazio di un’automobile è quella di un immobile”, Mario Bellini.

Affascinato dalla tecnologia Airbump, l’architetto milanese ha così ideato un’applicazione inedita per le capsule ad aria compressa che proteggono la vettura di Citroen. Perché non utilizzarle per una sedia? È nata così Cactus Chair, frutto di un processo creativo rapido e apparentemente semplice.

Come nasce una sedia dagli Airbump?

“Ho prima pensato di applicare degli Airbump a una struttura semplice, in plastica stampata. Poi ho pensato che Airbump così com’è progettato è ideale per proteggere la vettura dagli urti, meno per le forme del corpo umano. Così ho ridisegnato l’Airbump, modificandone le dimensioni per ottenere una morbidezza e un punto di contatto ideale in funzione della statura degli occupanti della sedia. In quel momento, l’Airbump ha assunto una forma più organica che meccanica e ha ‘preso vita’, modificandosi da solo, generando la struttura in grado di sorreggere la seduta e lo schienale”.