È arrivato novembre. E per l’automobilista novembre è il mese del cambio gomme. Quando la temperatura scende sotto i 7 gradi è sempre meglio utilizzare un equipaggiamento invernale, che offre le migliori garanzie di aderenza e frenata quando l’asfalto si raffredda. Non solo una precauzione per la sicurezza, ma un obbligo di legge.

Mancano infatti pochi giorni allo scattare, dove previsto, delle ordinanze di obbligo di circolazione con pneumatici invernali o catene a bordo, valide dal 15 novembre al 15 aprile. In alcuni casi, è consentita un’estensione temporale del periodo di vigenza per strade o tratti che presentano condizioni climatiche particolari, come ad esempio le strade di montagna a quote particolarmente elevate. È il caso della Valle d’Aosta, dove l’ordinanza vige su tutto il territorio dal 15 ottobre al 15 aprile.

Anche i Comuni possono adottare gli stessi provvedimenti all’interno dei centri abitati. Le ordinanze non si applicano ai ciclomotori a due ruote e ai motocicli che, tuttavia, non possono circolare in caso di neve o ghiaccio sulla strada. Dato che siamo in periodo di cambio gomme, ecco qualche consiglio.

  • Come riconoscere le gomme invernali

I pneumatici invernali si riconoscono dalla marcatura M+S (Mud&Snow) molto spesso accompagnata dal pittogramma alpino, ovvero una montagna a 3 picchi e all’interno un fiocco di neve che contraddistingue i pneumatici invernali con elevate prestazioni su neve. Oltre alla marcatura, si distinguono visivamente per il battistrada caratterizzato da tasselli generalmente con una fitta lamellatura.

  • Per il cambio gomme meglio lo specialista

Evitate il cambio gomme fai-da-te. È vero, può sembrare un’operazione banale, ma non lo è più da quando i veicoli sono obbligatoriamente dotati di Tpms, i dispositivi che mostrano sul cruscotto l’eventuale perdita di pressione degli pneumatici. Se non si sa dove mettere le mani, si rischia di rompere o compromettere la funzionalità di questi strumenti. In più, affidarsi a uno specialista garantisce la verifica della corrispondenza del penumatico alle caratteristiche dimensionali e prestazionali riportate nella carta di circolazione dell’auto, e alle pressioni di gonfiaggio.

  • Pneumatici invernali, da neve, all season. Differenze?

Sono modi diversi per indicare pneumatici di tipo invernale che, per legge, non necessitano del montaggio di dispositivi di aderenza aggiuntivi. Sono distinguibili dalla marcatura M+S (un’autodichiarazione del costruttore) e dall’eventuale pittogramma alpino che attesta il superamento di uno specifico test di omologazione su neve. “All season”, “all weather”, “multipurpose”, “multiseason”, sono definizioni commerciali a cui ciascun costruttore attribuisce contenuti tecnici specifici. Se hanno la marcatura M+S, consentono la circolazione in presenza di Ordinanze.

SHARE
Arturo Salvo
Giovane, carino e in cerca di fortuna. Legge in continuazione, di conseguenza sente l'esigenza di dover scrivere. Ha un cane, un gatto e un pappagallo. Citazione preferita: "Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza".