Villafranca – Un’altra Maserati, proveniente dalla collezione del Museo Nicolis di Villafranca,è arrivata al Museo Casa Enzo Ferrari di Moderna, per testimoniare, ancora una volta, la passione per questo prestigioso marchio italiano e offrirsi alla ammirazione del pubblico. Le iniziative per celebrare i “primi 100 anni di Maserati” si susseguono e il Museo Nicolis collabora con il Mef mettendo a disposizione alcune delle vetture più rappresentative, che aiutano a raccontare tanti capitoli di storia del motorismo italiano.
Prima con la Maserati A6 1500 del 1947, presente nella grande esposizione di Modena sin dal mese di giugno e, ora, con la “Maserati 3500 GT”, un autentico capolavoro uscito dall’azienda acquisita nel 1937 dal cavalier Adolfo Orsi e che già nel 1940 era stata trasferita nei nuovi stabilimenti di Modena. Lo studio di una vettura granturismo iniziò subito, ma venne bloccato dalla guerra. Nel 1947, la “A6 1500” fu esposta da PininFarina alla 1° Mostra della Carrozzeria Italiana alla Triennale di Milano; venne successivamente esportata in Argentina e, finalmente, riportata in Italia da Luciano Nicolis che la restituì al patrimonio del motorismo italiano dopo un lungo e accurato restauro.
La “Maserati 3500 GT”che i visitatori potranno ora ammirare al Mef di Modena, è un elegante e potente coupé disegnato dalla Carrozzeria Touring. Migliorata e potenziata negli anni con i freni a disco sulle ruote anteriori, il cambio a 5 marce e l’iniezione indiretta, questa vettura ha registrato grande successo anche dal punto di vista commerciale; è stata infatti prodotta in ben 1.983 esemplari, un numero decisamente elevato per l’epoca, in rapporto al suo profilo sportivo. Le caratteristiche tecniche ne confermano la potenza e il valore: la vettura ha 6 cilindri in linea 3.485 cc, una potenza massima di 235 cv a 5.800 giri/min e una velocità massima di 240 km/H.
Le due Maserati che saranno esposte a Modena  per tutto gennaio riconfermano la vicinanza del Museo Nicolis di Villafranca a questo marchio prestigioso, emblematico del lusso, del talento e della creatività italiana e sono frale vetture più ammirate della collezione Nicolis che comprende, oggi,  circa 200 auto di varie epoche.  Completano le raccolte del Museo altrettante moto e biciclette d’epoca, strumenti musicali, 500 macchine fotografiche e perscrivere, accessori da viaggio Vintage e, addirittura, alcuni piccoli velivoli che sembrano appena atterrati sul tetto.

9771_NICOLISMASERATI1FILEminimizer

SHARE
Elettra Cortimiglia
Generazione ‘95, è amante della musica, in particolare dei Linkin Park. Conosce il mondo dei motori perché si ritrova in famiglia due giornalisti d’auto. Per la serie: non c’è 2 senza 3! Gestisce una bellissima pagina Facebook dedicata ai Linkin Park e al vocalist della band.