Pechino – La “sindrome cinese” continua  a colpire l’Inter. Sconfitta 2 a 1 due anni fa dalla Lazio la squadra nerazzurra quest’anno allenata da Gasperini ha con lo stesso risultato perso il primo confronto col Milan che si è aggiudicata la Supercoppa italiana. I rossoneri hanno vinto in rimonta il derby in terra asiatica con un grandissimo secondo tempo. Non è bastata ai nerazzurri la perla su punizione di Sneijder al 22′ su calcio di punizione dal limite: Abbiati ha intuito, ha toccato la palla che è carambolata sul palo ed è finita in rete. Nel primo tempo i nerrazzuri sono stati per 35 minuti padroni del campo e del del gioco approfittando di un Milan sonnecchiante. Nel secondo tempo i rossoneri si sono trasformati e sono stati capaci di recuperare lo svantaggio grazie al tap in di Ibra di testa a porta vuota dopo una tambureggiante azione sull’asse Robinho-Seedorf, e poi di sferrare il colpo del kappaò con Boateng, altra ribattuta a porta vuota dopo un diagonale di Pato deviato sul palo da Julio Cesar. In nove minuti l’Inter è finita al tappeto, poi si è sciolta, disunita, e l’inserimento di Pazzini e Castaignos non è servito per trovare il pareggio. (ore 16:20 in Italia)