Sidney – L’attore Andy Whitfield, star della serie televisiva “Spartacus: sangue e sabbia”, è morto in un ospedale di Sidney dive si trovava ricoverato da tempo. Aveva 39 anni. Ha combattuto contro il cancro per 18 mesi. L’annuncio è stato dato dalla moglie Vasthi.
Nato in Galles da Robert e Pat Whitfield, nel 1972, Andy Whitfield all’età di ventisette anni si è trasferito in Australia. Prima di decidere di intraprendere l’attività di attore ha lavorato per diverso tempo come ingegnere. Ha studiato recitazione alla Screenwise Film & TV School for Actors di Sydney e ha lavorato come modello, partecipando a circa quaranta campagne pubblicitarie tra Europa e Asia.
Andy Whitfield ha debuttato come attore in un episodio della serie televisiva All Saints, successivamente ha ottinuto il ruolo principale nel film Gabriel – La furia degli angeli. La sua carriera è continuata con diversi lavori televisivi, in serie come The Strip, Packed to the Rafters e Le sorelle McLeod.
Nel 2010 ha acquistato popolarità grazie alla serie televisiva Spartacus – Sangue e sabbia, in cui interpreta il ruolo di un guerriero trace catturato dalle legioni romane e trasformato in seguito in gladiatore. “Il Trace” viene ribattezzato come “Spartacus” in onore dell’omonimo Spartaco, celebre re dei Traci.
Era sposato con Vashti Whitfield, da cui ha avuto due figli. Nel marzo del 2010, durante un controllo di routine, gli è stato diagnosticato il linfoma non Hodgkin che l’ha ucciso. L’attore si è sottoposto immediatamente alle cure necessarie, interrompendo le riprese della serie che lo ha reso famoso. Ma ha combattutto invano per 18 mesi contro il male incurabile ed inesorabile. (ore 21:35)

NO COMMENTS

Leave a Reply