Firenze – Il corso, organizzato dal laboratorio di Management dello Sport  di Firenze (www.managementdellosport.it), intende offrire una occasione professionalizzante a tutti coloro che già lavorano o intendono farlo nel settore dello sport. Le lezioni si svolgeranno in 8 mezze giornate nei fine settimana del 24-25 Febbraio,  2-3 Marzo, 16-17 Marzo, 23-24 Marzo 2012.
Le nuove tecnologie multimediali (web 2.0, tv digitale, smartphones, ecc.) se da un lato favoriscono la fruizione interattiva del contenuto sportivo, dall’altro ridisegnano i tempi, gli spazi e i ritmi propri dello sport modificando sia la partecipazione di tifosi, spettatori e appassionati sia la realizzazione, la gestione e la distribuzione dell’informazione sportiva, temi complessi che richiedono competenze specifiche come è emerso anche in occasione del convegno promosso dall’Unione Stampa Sportiva Italiana “La scimmia vincerà il Pulitzer? Il giornalismo sportivo e le sfide dell’innovazione” che si è svolto al Museo del Calcio di Coverciano.
I profondi e continui cambiamenti in atto nello sport e nel settore delle nuove tecnologie digitali impattano soprattutto gli sport popolari e di vertice, in primis il calcio. Per i club di Serie A, B e Lega Pro, diventa necessario sviluppare una conoscenza specifica dei nuovi media in un’ottica di marketing per sollecitare la partecipazione e la fidelizzazione dei tifosi attraverso i social media che favoriscono l’interazione con gli atleti, la squadra, gli eventi. Anche per gli sport cosiddetti “di nicchia” e per le associazioni sportive l’ausilio delle nuove piattaforme digitali (siti web, blog, social media, web tv, ecc.) può consentire di  incrementare visibilità, notorietà e coinvolgimento di sportivi e appassionati.
Il corso fornisce la strumentazione analitica e di applicazione, con esempi nazionali e internazionali, per:
– comprendere l’utilizzo degli strumenti di comunicazione multimediale e interattiva (siti web, blog, social network, web tv, ecc.) che sollecitano la partecipazione, il coinvolgimento e la fidelizzazione di tifosi, spettatori, appassionati;
– gestire in modo coordinato la comunicazione a mezzo stampa e quella multimediale spesso sviluppata direttamente dagli appassionati;
– utilizzare i nuovi media per sviluppare interesse e partecipazione agli eventi sportivi locali, nazionali e internazionali;
– elaborare piani di marketing e di comunicazione per società e/o eventi sportivi;
– progettare e organizzare esperienze sportive come veicolo di promozione di prodotti e marchi di diversi settori (manifatturiero, beni di largo consumo, produttori di attrezzature sportive, servizi finanziari, servizi alla persona, ecc.).
Il corso, aperto ad un massimo di 40 partecipanti, si rivolge a chi intende apprendere e approfondire i temi  sopra indicati in qualità di:
● dirigenti, responsabili e volontari di associazioni, società, Federazioni, Leghe nel calcio e anche negli  sport “minori”;
● addetti stampa e giornalisti di società, squadre di calcio, Leghe, Federazioni, ecc.
● giornalisti sportivi di testate cartacee e online;
● aspiranti media manager (quotidiani, radio, tv, ecc.);
● impiegati e dirigenti di Uffici Sport di enti locali e/o regionali;
● organizzatori di eventi sportivi;
● addetti marketing e comunicazione di società e/o imprese industriali e di servizi;
● produttori e distributori di attrezzature per lo sport;
● studenti universitari interessati all’approfondimento  queste tematiche.
La quota di iscrizione di 450 euro comprende le lezioni e il monitoraggio per il Project Work da realizzare durante il corso.
Per informazioni sui contenuti e le modalità di iscrizione contattare il Laboratorio di Management dello Sport (055 4598562; managementsport@tiscali.it. (ore 19:04)