Roma – Diana Luna, 29 anni, romana, plurititolata campionessa di golf è la nuova ambasciatrice di Range Rover Evoque, il suv più compatto ed efficiente mai prodotto dalla Casa automobilistica inglese. Luna interpreta pienamente il carattere sportivo e dinamico dell’ultimo modello nato in Casa Range Rover, accanto ai quattro City Shapers italiani, Neil Barrett, Francesca Versace, Natasha Slater e Sergio Cerruti, protagonisti della campagna “Pulse of City” che ha accompagnato il successo del lancio di Evoque sul mercato italiano.
Una campionessa di successo e di fama internazionale, ma anche e soprattutto donna e mamma, Diana con la sua grazia, femminilità e grinta sportiva allo stesso tempo, è l’ambasciatrice perfetta per interpretare le molteplici anime di Range Rover Evoque: giovane e dinamica, elegante e raffinata.
Da campionessa, amante di uno sport all’aria aperta come il golf, Diana non poteva che scegliere di spostarsi con una Range Rover Evoque, pensando anche all’aspetto eco-friendly del suv più leggero e compatto mai prodotto da Land Rover. La linea filante e slanciata di Evoque si distingue per il carattere urbano, senza trascurare l’animo sportivo che la rende ideale per spostamenti di lungo raggio e percorsi off road.
Diana Luna commenta così il suo ruolo di ambassador di Range Rover Evoque: <<Sono molto contenta di essere stata scelta da Land Rover per interpretare l’anima sportiva di Evoque; dal primo momento che ho visto la nuova vettura sono rimasta colpita dal design e dalla compattezza e poi salendo a bordo ho potuto apprezzare il comfort, lo spazio interno e l’eleganza delle rifiniture, elementi che soddisfano a pieno le mie esigenze professionali sportive ma anche della vita familiare di tutti i giorni>>.
Diana Luna: ha cominciato giovanissima la carriera nei green, conquistando il primo titolo a quindici anni al campionato juniores femminile e continuando a collezionare vittorie, fino alle più recenti nel 2011 in cui si è aggiudicata il titolo allo Swiss Open e al German Open. Proprio in quest’ultimo torneo, Diana ha anche stabilito un nuovo record: è lei la prima donna nella storia ad aver vinto un torneo di 72 buche senza alcun boogie, risultato raggiunto fino  ora solo da tre uomini. Quando non è impegnata in qualche torneo, Diana divide il tempo tra gli allenamenti, la preparazione fisica e la famiglia. Fortemente impegnata nel sociale, è, infatti, testimonial volontaria del World Food Programme (Wfp) delle Nazioni Unite (ore 10:00)