Mille Miglia, vince un’Alfa Romeo

Mille Miglia, vince un’Alfa Romeo

0 1

Brescia – Ottant’anni dopo la vittoria della 8C 2300 di Borzacchini-Bignami alla “Coppa delle Mille Miglia” del 1932, un’Alfa Romeo è di nuovo sul podio de “la corsa più bella del mondo”. La “6C 1500 Gran Sport Testa Fissa” del 1933, con l’equipaggio argentino Scalise-Claramunt, della scuderia “Sports”, si è aggiudicata l’edizione 2012 della rievocazione storica della Mille Miglia, vincendo un’edizione particolarmente “tirata” e complessa. Questa vettura, con un buon pedigree sportivo, è un modello raro e prestigioso che ha corso anche sotto le insegne della Scuderia Ferrari.
Le quattro vetture di Alfa Romeo Automobilismo Storico hanno portato a termine la corsa con ottimi piazzamenti e con un risultato straordinario dal punto di vista dell’affidabilità. La “6C 1500 Super Sport” (1928) dell’equipaggio Salvinelli-De Marco, modello analogo alla vettura che 84 anni fa ha vinto la prima delle 11 Mille Miglia targate Alfa, è giunta sesta al traguardo di Brescia mentre la “6C 1750 Gran Sport” (1930) di Gamberini-Nobili,  una vettura simile a quella con cui Nuvolari-Guidotti vinse la MM 1930 battendo i 100 km/h di media, ha conquistato l’undicesimo posto in classifica, chiudendo la partecipazione Alfa Romeo nel 2012 con tre Alfa nelle prime undici posizioni.
La “1900 Super Sprint” (1955) dell’equipaggio H. Metcalfe-P. Metcalfe e la “2000 Sportiva” (1954) di Mackenzie-Garret sono rientrati a Brescia dopo una cavalcata di 1.600 km senza alcun minimo problema, così come la “1500” e la “1750”, granturismo di ottant’anni fa, che hanno affrontato il percorso con un rendimento eccezionale. (ore 17:30)

NO COMMENTS

Leave a Reply