Modena – Dopo il cambio di data dal 23/28 ottobre al 6/10 novembre 2012, spostamento che era stato deciso per evitare la concomitanza con le elezioni regionali in Sicilia, si sono presentate alcune problematiche di carattere logistico e sportivo che avrebbero messo a rischio lo svolgimento del “Giro d’Italia automobilistico” nel rispetto degli standard di professionalità che la manifestazione esige.
Le nuove date e l’introduzione dell’ora legale hanno avuto ripercussioni sull’organizzazione di alcune prove su strada. Sarebbe stato quindi necessario ripartire da zero per modificare gli orari di svolgimento delle stesse, al fine di evitare i passaggi serali e riformulare le richieste degli nulla osta e autorizzazioni alle varie autorità competenti. Senza le garanzie di poterle ottenere in tempo utile.
Di conseguenza, dopo aver consultato l’ente proprietario del marchio “Giro d’Italia Automobilistico”, ovvero l’Automobile Club Torino, si è deciso di rinviare la gara al 2013. Gli equipaggi che si erano già iscritti al Giro d’Italia Automobilistico 2012 riceveranno il rimborso delle tasse versate. Il  promoter ha già cominciato a lavorare sull’edizione del 2013, in stretta collaborazione con la Federazione.