Rio de Janeiro – Un'Italia sciupona, penalizzata anche da un arbitro incompetente inadeguato che  ha negato due calci di rigore, soffre ma alla fine supera il messico nell'incontro d'esordio della Confederations Cup. Gli azzurri sono stati i primi ad andare in rete. Una punizione di Pirlo calciata all'incrocio dei pali al 27'. Gli azzurri sciupano molte occasioni e a sorpresa al 34'arriva il pareggio del Messico. Barzagli s'impapera e per recuperare l'errore atterra l'avversario in area. Il rigore è trasformato da Hernandez. lo stesso copione del primo tempo anche nella ripresa. Al 78' Balotelli rompe l'incantesimo e di forza dal centro dell'area tra quattro avversari si allunga e mette a segno.
Nell'altra partita del Girone B la Spagna ha superato l'Uruguay per 2 a 1. Reti di Pedro al 20' e Soldado aL 38' per la Spagna, Suatez all'88' per l'Uruguay.