San Diego (California) – Sembrava una missione quasi impossibile riuscire ad abattere un record di velocità, ma alla fine ne sono arrivati ben 5. Le due BMW S1000RR schierate da San Diego Bmw Motorcycles, proposte con due diversi allestimenti motoristici ed aerodinamici, sono state pilotate da due diversi piloti, Erin Hunter ed Andy Sills, hanno conquistato ben cinque primati velocistici mondiali tra riconoscimenti Fim ed Ama sul celebre Lago dello Utah dopo le prove generali della Scta Speedweek la settimana precedente.
Andy Sills ha staccato 218,736 miglia orarie (352,021km/h) nella categoria 1.000 cc pluricilindriche (dove sono ammesse moto con carenature più lunghe e modificate ma non integrali) facendo registrare anche uno spaventoso passaggio sul proprio Gps a 227,5 miglia orarie (366,12km/h). Record anche nella categoria naked (189,862 miglia orarie, ovvero 305,55km/h) ed altri due primati nelle corrispondenti categorie previste dall'Ama. Velocissima anche Erin Hunter,
che in sella ad una S1000RR con carenatura simile all'originale ha raggiunto 207,996 miglia orarie (334,73km/h).
Il team di San Diego Bmw Motorcycles, capitanato da Gary Orr, titolare della concessionaria, è costituito dal preparatore del motore Shane Kinderis, titolare della Alpine Performance in Australia, direttore tecnico del team Bmw Sbk australiana Next Gen Motorsport, da Make Verdugo della californiana Catalyst Composites.
Sono stati scelti i migliori partner tecnici da tutto il mondo per poter vincere la sfida. Dopo numerosi test al banco è stato scelto il filtro aria Sprint Filter perchè assicurava la maggiore potenza e soprattutto la migliore protezione per il motore su una superficie così insidiosa come quella del Lago Salato composta da uno strato molto alto di sale finissimo.