Milano – "Motorsport: team, tecnica, tradizione", fino a dicembre al Mercedes-Benz Center di Milano, mette in scena la storia nel mondo dell’automobilismo sportivo della Casa con la Stella. La mostra è l’occasione ideale per raccontare la passione e l’esperienza Mercedes-Benz nel Motorsport: una storia ricca di successi che risale alle origini dell’automobile. A partire dalla prima gara automobilistica, fino al ritorno nel campionato di Formula 1 con un team ufficiale nella stagione 2010, le auto da corsa costruite a Stoccarda sono sempre state protagoniste nelle competizioni sportive; una lunga serie di trionfi che testimoniano la superiorità tecnologica, la determinazione dei piloti ed il perfetto lavoro di squadra di ingegneri e tecnici della Stella.
La mostra racconta il mondo del Motorsport della Stella attarverso tre prospettive, in un dialogo costante che le integra tra loro: team, tecnologie e tradizione. Nessuna Casa automobilistica incarna e vive queste tre dimensioni in modo così intenso come la Casa di Stoccarda.
Le tematiche team e tecnologie sono le protagoniste del centro didattico della mostra dove i visitatori possono conoscere tutto sul team Mercedes Amg Petronas ed i piloti Nico Rosberg e Lewis Hamilton. Inoltre, attraverso computer animation ed un volante di F1 interattivo, il pubblico può avvicinarsi in modo divertente e coinvolgente all’affascinante mondo delle corse.
Nella sezione tradizione è protagonista, invece, un grande pilota del passato, Manfred von Brauchitsch, e la sua vettura. Una riproduzione a grandezza naturale invita il visitatore a vivere la singolare esperienza di toccare un volante in alluminio e legno del 1934 paragonandolo con un odierno W03 e le sue 40 funzioni integrate. Filmati d’epoca celebrano la nascita del mito delle Frecce d’Argento oltre a ritrarre momenti della leggendaria Eifelrennen del 1934.
Questo il fulcro della mostra, intorno al quale si riuniscono tre gioielli su ruote: una Freccia d’Argento W03 con cui Nico Rosberg vinse il Gran Premio 2011 a Shanghai, una riproduzione di un’auto da corsa W25 del 1934, la prima Freccia d’Argento nella storia del Motorsport, ed una SL 55 Amg F1 Safety Car. A queste vetture si aggiunge la C 63 Amg di Vitantonio Liuzzi attualmente impegnata nel campionato Superstars international series con il team ufficiale Mercedes-Amg di Romeo Ferraris.
Sullo sfondo delle vetture da corsa scorrono avvincenti filmati di soste ai box di ieri e di oggi. Attraverso queste scene è possibile rendersi conto del notevole miglioramento delle condizioni di sicurezza riservate a piloti e team. 
Osservando le vetture esposte risulta evidente il salto quantico in termini di sviluppo tra una W25 e la W03 di oggi: la dimostrazione concreta di come le competizioni motoristiche abbiano rappresentato una straordinaria miniera di innovazioni tecnologiche per le vetture stradali. Anche i passi avanti compiuti a livello di sicurezza, tecnologie dei motori e dei materiali, struttura leggera ed efficienza dei consumi contribuiscono costantemente allo sviluppo delle vetture di serie. La Amg Petronas W03 fa bella mostra di sé insieme al suo cuore pulsante: un 8 cilindri Mercedes-Benz da F1. Non mancano poi tutte e sei le varianti di pneumatici Pirelli F1 con avvitatore a percussione e martinetto originali dalla corsia dei box. 
La mostra permette di toccare con mano esemplari normalmente relegati alla visione televisiva ed attribuisce grande valore alla possibilità di offrire numerosi pezzi d’esposizione “hands-on”.

NO COMMENTS

Leave a Reply