Dubai – 850 chilometri dall’alba al tramonto attraverso il deserto “Empty Quarter”: è la sfida vinta da Land Rover.
Moi Torrallardona, 47enne spagnolo specialista in gare off-road, con una vasta esperienza nei Rally di Dakar, ha attraversato, alla guida di una Range Rover Sport 5.0 V8 Supercharged, il deserto in appena 10 ore e 22 minuti, con una media oraria di 81,87 km/h, battendo il precedente record.
La Sport era strettamente di serie, come anche i pneumatici standard, l’unica modifica apportata ha riguardato il montaggio di una piastra di protezione sottoscocca.
Il pilota ha dichiarato << La sfida del deserto è diversa da tutte le altre: è un ambiente brutale, spietato, talvolta mortale. La guida nel deserto richiede una combinazione di velocità, delicatezza e capacità tecniche. E’ cruciale affrontare le dune con precisione. Per sapere quando è il momento di accelerare a tavoletta o di rallentare, occorrono esperienza e accortezza. Questa speciale condotta di guida richiede un veicolo altrettanto speciale e la Range Rover Sport è proprio così: è enormemente capace, e indubbiamente il miglior mezzo per la conquista del deserto >>.
L’Empty Quarter è il secondo deserto più vasto dopo quello del Sahara, le temperature di giorno raggiungono facilmente i 50°, è  un ambiente pericolosamente arido e con un terreno costantemente mutevole.
La Range Rover grazie al telaio leggero, al perfetto bilanciamento tra sospensioni e trazione ed al potente motore da 510 cv è riuscita a portare a termine anche questa sfida, dopo il record in salita per Suv di serie, realizzato nel giugno scorso a Pike’s Peak.