Verona – L'arena di Verona è stata probabilmente costruita prima del Colosseo. Lo dimostrerebbe l'analisi di alcuni reperti trovati in uno scavo dell'anfiteatro scaligero, un sesterzio di bronzo dell'epoca di Claudio, che consente di datare la costruzione attorno al 41-42 d.C., un'età più antica rispetto al Colosseo.
<<Lo scavo – spiega il vice sindaco di Verona, Stefano Casali ha messo in luce depositi stratificati ancora ben conservati e leggibili, in grado di illustrare una pluralità di vicende di grande interesse con reperti di straordinaria importanza per conoscere le fasi edilizie del monumento e datarne con precisione il periodo di costruzione. Di fatto, siamo di fronte a ritrovamenti straordinari, che nessuno si aspettava>>.
<<L'analisi dei reperti ritrovati – ha detto il soprintendente ai beni archeologici del Veneto, Vincenzo Tinè rappresenta un'opportunità unica per conoscere le fasi edilizie del monumento e le sue vicende con approccio scientifico. Il rinvenimento di un sesterzio di bronzo dell'epoca dell'imperatore Claudio consente di datare la costruzione dell'Arena intorno agli anni 41-42 d.C., confermandone l'antecedenza rispetto al Colosseo, costruito dalla dinastia dei Flavi>>.
La campagna di scavi archeologici attualmente in corso ha aperto un doppio fronte di studi che riguardano, da una parte, la fruizione dell'Arena in età medioevale e risorgimentale, dall'altra il momento costruttivo dell'anfiteatro stesso.
Oltre alla moneta in bronzo sono stati rinvenuti anche oggetti di uso quotidiano, come il manico di un ventaglio, i resti di un pettine in osso, una piccola anfora usata per i rituali augurali in occasione dell'avvio di un cantiere (probabilmente della prima metà del I secolo d.C.).

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.