Milano – I dettagli dei quadri più belli di Van Gogh proiettati in una dimensione che mette assieme la musica classica e le immagini. E' in mostra alla Fabbrica del Vapore di Milano fino al 9 marzo "Van Gogh Alive".
Oltre 3000 immagini proiettate in altissima definizione grazie all'innovativo sistema Sensory4 offrono un viaggio attraverso l'universo creativo e visionario dell'artista: dagli intensi cromatismi, alla tumultuosa vicenda esistenziale. L’alta definizione delle immagini proiettate consente, inoltre, una visione inedita e ravvicinata dei dettagli delle opere, della straordinaria tecnica, dell’utilizzo del colore, peculiare e avanguardistico per il suo tempo.
<<Questa iniziativa è un'esperienza visiva e divulgativa inedita per avvicinare il pubblico meno abituato a frequentare le sale di mostre e musei al mondo di Van Gogh, al suo immaginario e alle sue opere – ha dichiarato l'assessore alla Cultura di Milano Filippo Del Corno – e costituisce anche un prologo spettacolare della grande mostra che Milano dedicherà al grande artista olandese nel 2014>>.
Dagli esordi nei Paesi Bassi, alla Parigi degli Impressionisti, fino alla permanenza ad Arles, Saint Rémy e Auvers-sur-Oise, dove ha dipinto molti dei suoi intramontabili capolavori: il percorso attraverso la pittura di Van Gogh sarà arricchito dalla proiezione dei suoi disegni, che permetteranno al pubblico di conoscere la genesi creativa dei quadri, e di alcuni brani tratti dalle lettere in grado di offrire uno spaccato della vita dell’artista, delle sue idee e del suo tormento interiore. 
L’alta definizione delle immagini consentirà inoltre una visione inedita e ravvicinata dei dettagli delle opere, della straordinaria tecnica del maestro del colore olandese. 
Il percorso attraverso la pittura di Van Gogh, suddiviso in “movimenti” come fosse una partitura musicale, è arricchito dalla proiezione dei disegni delle sue opere, che permettono al pubblico di conoscere la genesi creativa dei quadri e di alcuni brani tratti dalle lettere in grado di offrire uno spaccato della vita dell’artista, delle sue idee e del suo tormento interiore. Raccolte e pubblicate dalla cognata di Van Gogh, Jo van Gogh-Bonger, il corpus di 902 missive, indirizzate al fratello Theo o ai suoi amici, racconta attraverso le parole dello stesso Vincent il lavoro dell’artista, le sue fonti d’ispirazione, il dramma cupo della follia con cui lottò, senza riuscire a salvarsi.
L’esposizione è realizzata da Grande Exhibitions e Perlage Grandi Eventi e coprodotta dal Comune di Milano. Van Gogh Alive è un'esperienza multimediale per tutta la famiglia.
Info: Milano Fabbrica del Vapore Via Procaccini 4 – 20154.
Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 20, giovedì e sabato dalle 10 alle 23 (ultimo ingresso consentito fino ad un’ora prima della chiusura della mostra).
Biglietti da 12 euro a 10 euro.
www.vangoghalive.it