Londra – Nei mesi scorsi è stata lanciata una sorta di campagna dai maggiori leader politici conservatori per attirare capitali dall'Estremo Oriente. Il premier David Cameron, il cancelliere dello Scacchiere, George Osborne, e il sindaco di Londra, Boris Jonhson, nel corso delle loro visite in Cina hanno invitato sempre più compagnie locali a scegliere il Regno Unito, facilitando anche l'ingresso degli imprenditori nel Paese con norme meno restrittive sui visti.
Uno tra gli ultimi acquisti da parte dei cinesi è il più antico birrificio di Gran Bretagna, la Ram Brewery, nel quartiere di Wandsworth, sud-ovest della capitale, che dal 1576 al 2006 ha prodotto birra per i pub del Regno.
Il Greenland Group, di proprietà del governo di Pechino, ha acquistato, dalla Delancey and Ares Management per 600 milioni l’intero edifico che però sarà abbattuto per fare posto a un nuovo progetto. In particolare all'interno del complesso e nell'area circostante verrà ricavata una grande zona residenziale di “condos”, con circa 600 nuovi appartamenti, oltre a negozi, bar e ristoranti. Sorgerà anche una nuova torre di 36 piani che conterrà 166 nuove abitazioni.
Tra i progetti ci sono anche quello di Dalian Wanda Group, che ha acquistato un’ampia proprietà di Vauxhall, nel sud di Londra, per realizzare una torre che avrà in cima un hotel di lusso in grado di rivaleggiare col Ritz e il Dorchester.
Infine, un altro costruttore cinese ha investito un miliardo di sterline per edificare un vasto parco commerciale nella zona del London City Airport.