New York – E’ nata la figlia di Thomas Beatie e della moglie Nancy. Fin qui nulla di strano se non fosse che Beatie all’anagrafe nasce, 34 anni orsono, come Tracy Lagondino, bella ragazza finché non ha cominciato ad assumere dosi di testosterone (ormone maschile) e si è sottoposto a un’operazione chirurgica per farsi rimuovere il seno e da anni assume ormoni per aver un aspetto maschile. Ma ha deciso di conservare l’apparato genitale femminile per poter un giorno avere un figlio, anche perché la moglie Nancy, oggi 45 anni, aveva subito una isterectomia.
Quando assieme alla compagna Nancy ha deciso di avere un bambino, Thomas ha smesso di assumere testosterone e ha tentato la strada dell’inseminazione artificiale, fatta in casa, con una siringa manovrata da Nancy e lo sperma di un donatore, perché non hanno trovato una clinica che li seguisse. La prima volta è rimasto “incinto” di due gemelli ma era una gravidanza extrauterina: ha perso i feti e una tuba di Falloppio. La seconda volta è andata bene. (ore 13:00)