Nuova tragedia del mare nel canale di Sicilia

Nuova tragedia del mare nel canale di Sicilia

Palermo – Mentre in Italia si discute su quella che sarà la nuova legge sull’immigrazione, stamani nel Canale di Sicilia si è consumata l’ennesima tragedia. Stando a quanto si è appreso da fonti della Guardia costiera il naufragio è avvenuto intorno alle verificata intorno alle 10:55 di ieri mattina, quando l’equipaggio del motopesca di Mazara del Vallo «Arias I», contattato da un altro peschereccio, il Victoria, ha allertato la nave «Spica» della Marina militare italiana spiegando che nell’effettuare la manovra di avvicinamento ad un gommone carico di immigrati al quale intendevano prestare soccorso. Il natante italiano ne ha subito recuperati 4, mentre l’altro motopesca, il «Victoria» ne ha presi a bordo 17, tutti ventenni e molto provati. Il comandante dell’«Arias I», Angelo Giacalone, racconta che «sul gommone erano 28, le vittime dunque sono 7. Non abbiamo potuto fare nulla per queste ultime e, in quelle fasi concitate in cui eravamo impegnati nell’azione di salvataggio, non abbiamo potuto recuperare i corpi senza vita che vedevamo galleggiare». Adesso i due pescherecci italiani sono attesi a Lampedusa dove capitani ed equipaggio dovranno rendere le le loro testimonianze. (ore 12:30)

NO COMMENTS

Leave a Reply