New York – Il “miracolo Berlusconi” colpisce u po’ tutti,k i suoi elettori in primis, ma il fatto che il cavaliere abbia mantenuto nei primi 100 giorni del suo mandato tutto quanto aveva promesso in campagna elettorale non può certo essere taciuto ne ignorato. Così anche il settimanale americano Newsweek elogia i primi mesi del quarto governo Berlusconi, sottolineando soprattutto la risolutezza nella crisi dei rifiuti a Napoli e contro la criminalità. Secondo il giornale, il premier attualmente «gode di una sorta di luna di miele con l’elettorato».
Secondo l’analisi fatta dal giornale newyorkese: «Gli italiani chiedono sicurezza, economica e non solo. E Berlusconi gliela sta fornendo con il pugno di ferro in guanto di velluto, dispiegando migliaia di soldati in tutta Italia nel tentativo di usare la mano pesante contro l’immigrazione e la piccola criminalità. Questo – scrive ancora il Newsweek – questo potrebbe non bastare per risollevare il Paese, perché gli italiani pagano le tasse più alte d’Europa e hanno i salari più bassi e Berlusconi deve ancora trovare il modo di mantenere le sue promesse di tagliare le tasse o stimolare la crescita». Insomma, come dire che chi ben comincia è a metà dell’opera, ma intanto la popolarità di Silvio Berlusconi, sempre secondo il magazine, è più alta dei suoi colleghi europei. «Berlusconi ha un’approvazione del 55%, superiore a quella di Gordon Brown in Gran Bretagna, Nicolas Sarkozy in Francia e Josè Luis Rodrìguez Zapatero in Spagna». (ore 14:10)