Russia, giornalista ucciso in Daghestan

Russia, giornalista ucciso in Daghestan

MOSCA – È stato aggredito nella notte ed è morto per le ferite riportate: la vittima è un giornalista russo, che ha perso la vita nel Daghestan, regione russa nel nord del Caucaso. Lo riferisce la polizia. Secondo gli agenti, Abdulla Alishayev è stato attaccato da un gruppo di uomini non identificati, che lo avrebbero ferito alla spalla e alla testa. L’uomo è stato operato, ma i medici – riferisce sempre la polizia – non sarebbero riusciti a salvarlo.
Nella vicina Inguscezia, nel frattempo, gli agenti hanno caricato martedì una folla di manifestanti antigovernativi che protestavano per la morte di un giornalista Magomed Yevloyev. La versione ufficiale dice che un colpo di pistola è partito mentre l’uomo cercava di impossessarsi dell’arma di un agente, ma gli attivisti per i diritti umani non credono alla storia. Nel marzo scorso, il presidente della televisione di stato del Daghestan era stato ucciso nella sua auto in un agguato fuori da un supermarket a Makhachkala.

NO COMMENTS

Leave a Reply