New York – E’ stato finalmente battezzato il quinto pianeta nano del Sistema Solare scoperto nel 2004 e finora noto con la sigla 2003 EL6135. Humea, questo il nome scelto, ha un diametro simile a quello di Plutone, ma ha una forma molto più allungata, è composto di pietra ed ha una crosta di ghiaccio. È stato chiamato come la dea hawaiana della fertilità a causa delle sue due lune, molto probabilmente formate in seguito a un impatto che ha frammentato il corpo celeste. La più esterna e la più grande si chiama Hìiaka, come la divinità nata dalla bocca della dea Haumea, anche se i ricercatori del Caltech la chiamano Rudolph. La più interna è Namaka, Blitzen per i suoi scopritori e la sua orbita non è ancora nota.
Adesso Haumea è a tutti gli effetti un pianeta nano insieme Eris, Plutone, Makemake, Sedna, Orcus, Quaoar e Varuna. Haumea si trova ai confini del Sistema Solare, nella fascia di Kuiper, è stato scoperto da una squadra di astronomi dell’Istituto californiano di tecnologia (Caltech). (ore 16:00)