Egitto: turisti rapiti spostati in Libia

Egitto: turisti rapiti spostati in Libia

Il Cairo – Continua l’odissea dei turisti rapiti una settimana fa in Egitto e ora condotti, secondo indiscrezioni, in Libia, a oltre 200 chilometri a ovest del confine egiziano: ne ha dato notizia un portavoce sudanese.
La situazione si è fatta ancora più tesa, dal momento che sono stati interrotti, secondo fonti del Cairo, i contatti che erano in corso tra i rapitori e l’ambasciata tedesca nella capitale egiziana, mantenuti tramite le comunicazioni quotidiane con telefono satellitare tra l’organizzatore della spedizione, il tour operator Ibrahim AlbdelRahim, che è uno dei rapiti, e sua moglie, Kristen Butterweck AbdelRahim, (che è tedesca) negli uffici della loro agenzia Aeggyptus Intertravel, con sede al Cairo.
Intanto il presidente della Commissione Esteri della Camera, Stefano Stefani, incontrando a Montecitorio l’ambasciatore d’Egitto in Italia Ashraf Rashed, ha espresso l’auspicio che la vicenda dei turisti rapiti «possa risolversi positivamente e, soprattutto, in tempi brevi, in modo tale da evitare alle persone coinvolte ulteriori sofferenze». (ore 10:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply