Jackson (Stati Uniti) – Tutto come da programma nelle primarie del Mississipi, il candidato democratico Barack Obama ha assestato una nuova spallata alla rivale Hillary Clinton, che corre sotto la stessa egida per aggiudicarsi il posto vacante (per i Repubblicani correrà McCain) nella lotta per la poltrona di presidente Usa.
Con il 99% per cento delle schede scrutinate, il senatore dell’Illinois si è aggiudicato ben il 61% delle preferenze contro appena il 37% della rivale. Per Obama si tratta della seconda vittoria consecutiva dopo quella di sabato nel Wyoming, che gli aveva permesso di frenare la rimonta dell’ex “first lady”, i cui recentissimi trionfi in Texas e Ohio avevano a loro volta interrotto la striscia di dodici successi di fila messa a segno dall’avversario.
Stando ai dati forniti dal network Msnbc, nove sostenitori su dieci del Partito Democratico hanno scelto Obama, dato che si ancora più eclatante considerando che il senatore ha monopolizzato soprattutto le preferenze degli elettori giovani. La Clinton, invece, ha ottenuto l’appoggio del 69% tra gli elettori bianchi, e addirittura del 74% tra le elettrici della medesima comunità, prevalendo negli strati più anziani della popolazione.
L’appuntamento cruciale sarà, ora, quello del 22 Aprile quando andranno alle urne i cittadini della Pennsylvania, Stato che attribuirà al candidato che uscirà vincente dal ballottaggio ben 158. (ore 11:20)

NO COMMENTS

Leave a Reply