Tampa  – C’è un evento che ogni anno in Gennaio tiene incollati davanti alla Tv milioni di americani come nessun altro è in grado di fare: il Super Bowl.
Fra gli appassionati che hanno seguito con il cuore in gola l’incontro di quest’anno fra i Pittsburgh Steelers e gli Arizona Cardinals, i due team giunti in finale, anche il presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama che alla vigilia del match aveva pronosticato: <<Vinceranno gli Steelers, di poco>>, azzeccando in pieno il risultato che ha visto, appunto, gli uomini di Pittsburgh conquistare col punteggio di 27 a 23 l’anello di campioni della National Football League.
Obama, quindi, ha potuto gioire per il successo della squadra a cui è legato: la famiglia Rooney, proprietaria degli Steelers, ha sostenuto la corsa del candidato democratico fino al trionfo nelle elezioni dello scorso Novembre.
La squadra allenata dal 36enne coach Mike Tomlin, il più giovane della storia a trionfare, ha cominciato a festeggiare al termine di una partita entusiasmante, in bilico fino allo scadere.
A 35” dalla fine il quarterback Ben Roethlisberger (21 su 30 per 256 yard con 1 touchdown e 1 intercetto), ha coronato un drive memorabile con il passaggio per Santonio Holmes (9 ricezioni per 131 yard e 1 touchdown). Il ricevitore, eletto miglior giocatore della partita, ha catturato il pallone nell’angolo della end zone tra 3 difensori avversari e ha firmato il touchdown decisivo mentre i tifosi gialloneri, in netta maggioranza tra i 70.000 del Raymond James Stadium, sventolavano le “terrible towel”. (ore 10:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply